Questo sito contribuisce all'audience di

Il dribbling migliore di "Cimo" Schenardi: batte il Covid-19 e torna a casa. VIDEO

Dopo due mesi durissimi in ospedale è rientrato nella sua abitazione di San Giorgio l'ex giocatore sostenuto a distanza da tutto il mondo del calcio dilettanti piacentino

"Cimo" Schenardi appena rientrato a casa

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato in assoluto il dribbling meglio riuscito di una carriera in cui ne ha azzeccati tanti. Stavolta "Cimo" Schenardi non ha saltato un avversario involandosi verso la porta come faceva quando giocava a calcio, ma il valore è molto più importante: dopo due mesi di battaglia durissima ha sconfitto il coronavirus ed è tornato a casa. Colpito da un nemico subdolo come il Covid-19, è stato a lungo ricoverato a Bologna, ma ha trovato al suo fianco tanti ex compagni, "avversari" e amici conosciuti sui campi da calcio che lo hanno sostenuto a distanza ogni giorno.

Nella chat di whatsapp ideata da Massimo Mazza e Alberto Sgorbati, creata per iniziative di beneficenza e che ha portato alla donazione di tre ecografi portatili all'ospedale di Piacenza e alla consegna di aiuti economici a famiglie in difficoltà, tutte le sere i suoi ex compagni pubblicavano pensieri e foto per cercare di sostenerlo. Un aiuto enormemente apprezzato anche dalla famiglia, che ha raccontato tutto al "Cimo" inserendolo poi direttamente nel gruppo quando le sue condizioni fisiche lo hanno permesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi pomeriggio finalmente il ritorno a casa, con i suoi amici a consegnargli la maglietta appositamente preparata nei giorni scorsi e uno striscione enorme ad attenderlo: "Grande Cimo: insieme, Amici del Cuore" la scritta che campeggiava all'esterno. Lui, un po' stupito, ha sorriso e ringraziato tutti prima di entrare in casa dove proseguirà la rieducazione che presto lo riporterà a incontrare tutti coloro che in queste settimane hanno fatto il tifo per lui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

  • Omicidio a Lecce, ucciso l'arbitro Daniele De Santis. Aveva arbitrato il Piacenza quattro volte negli ultimi anni

  • Lorenzo Bernardi nuovo allenatore della Gas Sales Bluenergy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento