Questo sito contribuisce all'audience di

Castellana - Paolo Costa fissa gli obiettivi: «Profilo basso, prima ci salviamo meglio è»

Il tecnico in estate è passato dal Gotico Garibaldina alla Castellana. «Piccardo e Colorno sono le due corazzate, subito dopo vengono Brescello, Felino, Fontana Audax e Gotico come possibili outsider»

Mister Paolo Costa

Mister Paolo Costa alla Castellana è stata una delle novità del mercato estivo. Per anni è stato uno dei volti della scalata del Gotico Garibaldina, partito dalla Prima categoria e poi approdato sul prestigioso palcoscenico dell’Eccellenza. Dopo la retrocessione dell’anno scorso, però, Costa ha deciso di cercare nuovi stimoli, trovandoli al “Soressi” di Castel San Giovanni, sponda Castellana. Che possa partire da qui un nuovo ciclo? Di certo la vittoria per 3-1 nel derby di Coppa, contro il Fontana Audax, rappresenta una partenza con il piede giusto. E’ però domenica 3 settembre, prima giornata del campionato di Promozione, il vero esame per la Castellana, che affronterà la temibile Piccardo Traversetolo.

Mister Costa, qual è la sua griglia di partenza del girone di Promozione?

«E’ un girone difficile, ci sono parecchie squadre costruite per andare in Eccellenza, tenendo presente che si può essere promossi anche attraverso i play off. Piccardo e Colorno sono le due corazzate, subito dopo vengono Brescello, Felino, Fontana Audax e Gotico come possibili outsider».

E la Castellana?

«La Castellana deve mantenere un profilo basso, siamo una neopromossa e prima ci salviamo meglio è».

Eppure in Coppa avete vinto per 3-1 il derby contro il Fontana…

«Sono contentissimo del lavoro fatto fino ad adesso, i ragazzi mi seguono, si impegnano. Bisogna però tenere presente che questo è calcio d’agosto, quindi teniamo i piedi per terra. Domenica, contro la Piccardo, sarà la partita giusta per capire il nostro valore e non c’è alcun rischio di eccessiva euforia».

Già, un esordio difficile contro una delle corazzate del girone.

«Siamo convinti di andare a giocarcela, questo ce lo siamo detti fin dal primo giorno: vogliamo proporre il nostro calcio contro chiunque».

Siete in forma per l’esordio?

«Dovremo fare i conti con l’assenza di Mauri e la probabile squalifica per ammonizione di Scotti. Per il resto ci sono tutti, a parte Filippo Giorgi che è più indietro rispetto agli altri con la preparazione».

Con quale modulo vi schiererete?

«Al momento ho in testa un 4-2-3-1, poi vedremo strada facendo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento