menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francrsco Bini

Francrsco Bini

Calciomercato Serie D - Il Carpaneto trova l'accordo con il difensore Francesco Bini

Classe 1989, vanta una carriera professionistica vestendo tra le altre le maglie di Piacenza (presenze in serie B) e Pro Piacenza. Arriva dal Gozzano

Colpo da novanta per la Vigor Carpaneto 1922, che rinforza la rosa della prima squadra in serie D con un importante innesto nella retroguardia. La società del presidente Giuseppe Rossetti dà il benvenuto a Francesco Bini, difensore classe 1989 nato a Empoli ma ormai piacentino d’adozione e la scorsa stagione in Lega Pro a Gozzano, giocando metà stagione prima di fermarsi per un serio infortunio. 

La sua carriera l’ha visto maturare nel Piacenza Calcio, arrivando a collezionare presenze in varie stagioni in serie B, per poi vestire le maglie di Cremonese (C1), Reggina (senza presenze in B), nuovamente Piacenza per metà stagione 2011-2012 in C1. Infine, Treviso, Mantova, un triennio al Pro Piacenza, la terza avventura in biancorosso (2017-2018 in Lega Pro) e infine la scorsa stagione, sempre in terza serie, a Gozzano, con 18 presenze. Tirando le somme, Bini vanta 231 partite nel calcio professionistico impreziosite da 11 gol.

LE PAROLE DEL GIOCATORE – “Ormai – spiega Bini, nato a Empoli il 2 gennaio 1989 ma residente a Gossolengo – sono piacentino d’adozione, essendo a Piacenza fin dall’età di 16 anni. Ho giocato per tre anni al Pro Piacenza, bellissimi, con due salvezze e un’annata sfiorando i play off. Poi quando c’è stata la possibilità di ritornare al Piacenza non ci ho pensato un attimo, la società dove sono cresciuto da giovane e mi sono anche tolto la soddisfazione di giocare i play off. Nella scorsa stagione, invece, sono andato al Gozzano, neopromossa in Lega Pro che doveva salvarsi. Serviva un’impresa, fino a metà stagione stava andando tutto benissimo, stavo facendo bene, ma il 23 dicembre mi sono rotto il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. A febbraio mi sono operato, ad agosto saranno passati i canonici sei mesi e conto di iniziare con i compagni, pur con le dovute cautele”.

“E’ il mio primo anno in serie B – aggiunge – devo recuperare da un infortunio e con una bimba piccola mi piaceva rimanere in zona. Carpaneto mi ha permesso di poterlo fare e ho avuto modo di conoscere Rossetti prima come persona, poi come presidente. La quarta serie non la conosco, ma  ho seguito la categoria, soprattutto il girone della Vigor con Modena e Reggio, avendo anche ex compagni di squadra che giocano in D. A Carpaneto ritroverò con piacere Julien Rantier, con cui ho giocato al Pro Piacenza e al Piacenza, un calciatore e un uomo di spessore. Di Adailton (tecnico biancazzurro), inoltre, me ne hanno parlato bene”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento