rotate-mobile
Dilettanti

Calciomercato - Piacenza: D'Agostino e Gerbaudo ai saluti, forse anche Recino. Si cercano tre colpi

De Vitis e Sestu cercano un centrocampista di alto profilo e due attaccanti. La permanenza in biancorosso di Recino non è da dare per scontata. Da capire chi resterà tra Zini e Kernezo, potrebbero anche partire entrambi. Le priorità sono gli under

Piacenza City Camp

E’ ancora tutto piuttosto fermo sul fronte calciomercato in casa Piacenza, con il dt De Vitis e il ds Sestu che sono più che altro alle prese con valutazioni importanti ed eventuali rinnovi degli accordi.
Si può dire che si è arrivati all’addio con il fantasista D’Agostino e con il centrocampista Gerbaudo: il primo è stato “stimolato” da offerte che sembrano irrinunciabili da parte di Nocerina, Siracusa, Livorno e Sambenedettese, mentre sul secondo - in società - permangono i dubbi sulle tenuta del ginocchio che da dicembre in poi l’ha costretto a giocare col contagocce. Entrambi sono destinati a salutare il biancorosso, al tempo stesso non è ancora completamente chiara la vicenda attorno al capocannoniere Recino, la sua permanenza in biancorosso non è da dare per scontata. Il centravanti (20 gol quest’anno) classe 1986 nelle idee di mister Rossini dovrà andare in competizione con un altro attaccante più giovane ma dalla stessa caratura: nessuno avrà il posto garantito e quindi anche gli accordi economici del contrattato dovranno essere rivisti. Qui rimaniamo in stand-by ma, come detto, non va data per scontata la fumata bianca, soprattutto con davanti ancora un mese e mezzo intenso di calciomercato dilettanti.

Capitolo difesa: si proverà un prestito bis per il giovane Iob (classe 2004, Udinese) o addirittura potrebbe diventare di proprietà biancorossa, certe invece le permanenza di Silva, Napoletano e Somma, probabile quella di Del Dotto mentre per Artioli andranno fatte delle valutazioni. Salutato Moro (rientra al Perugia), in porta ci saranno solo under.
A centrocampo sono certi Corradi, Bachini e anche Andreoli che ha recuperato dall’infortunio, qui servirà un innesto pesante e anche un giovane under per non commettere l’errore della passata stagione, cioè quello di trovarsi fino a dicembre senza la possibilità di fare una rotazione under in mediana in caso di necessità. Stesso discorso per Bassanini: la frattura al perone lo terrà lontano per un po’ di tempo quindi andrà occupata provvisoriamente la sua casella in attesa di capire meglio i tempi di recupero.
Probabili partenti, infine, sia Zini sia Kernezo. Forse la società potrebbe decidere di proporre il rinnovo a uno dei due, ma anche qui si cercherà un innesto di peso (insieme a centrocampista e attaccante) sul mercato senza fretta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato - Piacenza: D'Agostino e Gerbaudo ai saluti, forse anche Recino. Si cercano tre colpi

SportPiacenza è in caricamento