Questo sito contribuisce all'audience di

Calcio - Il San Lazzaro vince il bando e ottiene in gestione il centro sportivo Siboni

La società del presidente Caravaggi è stata l'unica a presentare un'offerta per uno dei centri sportivi più grandi della città. Ora ci sarà la valutazione della commissione di controllo. E il Piacenza Calcio, che si era ritirato dal bando, lascia la struttura

Nel 2020 il centro sportivo Siboni di via De Longe - ex casa del Pro Piacenza prima delle tristi vicende che hanno portato il club rossonero al fallimento - avrà un nuovo inquilino. Si tratta della società dilettantistica piacentina San Lazzaro che è pronta a portare a tre i centri che gestisce in città: il campo San Lazzaro, la Farnesiana (che ha assorbito negli anni scorsi) e adesso anche il Siboni mentre il Piacenza Calcio, che nella struttura di via De Longe era intenzionato a farci la casa della proprie giovanili prima però di ritirarsi ufficialmente dal bando lo scorso novembre, uscirà dalla struttura che aveva ricevuto temporaneamente in affido la scorsa primavera e dove aveva trasferito l'attività giovanile.

Proprio il Piacenza era stato al centro di una frizione con il Comune per la modalità con cui era stato strutturato il bando di novembre (10mila euro di affitto all’anno, gestione del centro fino al 2029) che prevedeva gli oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria a carico della società. «Riteniamo gli interventi straordinari all’ordine del giorno, in questo impianto va rifatto tutto completamente perciò a queste condizioni non ci interessa» disse il dg Scianò non più tardi di novembre.

Il percorso del Comune tuttavia è proseguito e all’apertura delle buste, avvenuto a inizio dicembre, c’era un solo plico offerta ammesso alla procedura di gara: quello del San Lazzaro Farnesiana Calcio. La busta economica e la busta tecnica sono regolari, quindi non dovrebbero esserci problemi nell’affidare l’impianto al San Lazzaro anche se per l’ufficialità occorre attendere perché la procedura prevede ora una valutazione da parte della Commissione Controllo, un pro forma che farà slittare in avanti l’annuncio di qualche settimana. Finalmente il Siboni, che è uno dei centri sportivi più grandi della città, potrà tornare a vivere e il San Lazzaro del presidente Stefano Caravaggi confermare la sua grande crescita nei numeri del settore giovanile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus - Piacenza-Sambenedettese non si gioca, tutto sospeso il calcio piacentino

  • Emergenza coronavirus - Chiuse tutte le palestre private. A rischio Assigeco-Forlì di mercoledì e Padova-Gas Sales di domenica

  • Emergenza coronavirus: sospeso tutto lo sport provinciale

  • Piacenza - Squadra spenta e demotivata, servono nuove idee. La crisi dei biancorossi in tre punti

  • Emergenza coronavirus: manifestazioni sportive annullate, ma oggi le piscine sono aperte. Nuova ordinanza: fino al 25 chiusura totale

  • Scontri nel derby Reggiana-Piacenza: arriva il primo Daspo ma è solo l'inizio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento