menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

Dal nuovo decreto sembra che si possano allenare nel calcio solo i Dilettanti che potranno anche scendere in campo, quindi la Serie D, mentre devono fermarsi gli altri. Però il punto non è chiaro e servirà un intervento della Figc per definirlo

Aggiornamento - E' arrivato il chiarimento del dipartimento dello sport. Nelle categoria fermate, dall'Eccellenza in giù, è possibile allenarsi ma solo in forma indivduale. Leggi qui.

Il nuovo Dpcm firmato dal Governo che entrerà in vigore lunedì 26 ottobre e lo rimarrà fino al 24 novembre di fatto ferma anche gli allenamenti del calcio dilettantistico o almeno questo si evince dal punto e) del documento che lascia aperti i campionati a livello professionistico e dilettantistico che hanno un carattere nazionale (dunque avanti la Serie D nel calcio insieme ad A, B e C) ma ferma il resto. Nello stesso punto si legge che “le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra partecipanti alle competizioni di cui alla presente lettera (quindi sono quelli a carattere nazionale, ndr) sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emananti dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva”.
Sono inoltre sospese, si legge al punto g), l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto nonché tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto, anche se aventi carattere ludico-amatoriale.

Il punto sugli allenamenti però è tutto da interpretare perché non è chiaro se sono consentiti in forma individuale o con il distanziamento, oppure se sono consentiti a porte chiuse solamente le sedute per i professionisti di A, B e C e i semiprofessionisti di Serie D.

Tornano infine gli stadi chiusi nelle diverse categorie, stop quindi ai 1000 ingressi, 200 al chiuso e più in generale il 15% della capienza. La partite di Serie A, B, C e Serie D sono consentite ma solamente a porte chiuse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento