Venerdì, 17 Settembre 2021
Dilettanti

La beneficenza del calcio dilettanti non si ferma: cena e raccolta fondi per le famiglie piacentine in difficoltà

Prima riunione "dal vivo" per il gruppo creato da Mazza e Sgorbati: è stata l'occasione per festeggiare "Cimo" Schenardi

Da sinistra: Mazza, Schenardi e Molinari

Per una sera non c’erano compagni o avversari, ma solo amici. Tutti uniti dalla passione per il calcio ma soprattutto dalla solidarietà. Quella solidarietà mostrata con i fatti nelle scorse settimane e che ha portato il gruppo della Donazione Dilettanti Piacenza creato da Massimo Mazza e Alberto Sgorbati a donare all’ospedale di Piacenza tre ecografi portatili (alla serata erano presenti i medici della nostra struttura guidati da Andrea Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso) e ad alcune famiglie piacentine un ristoro economico in un momento di particolare difficoltà.

Dopo mesi trascorsi su whatsapp nel periodo di quarantena obbligata, in tanti si sono trovati di persona l’altra sera per una cena organizzata all'Ama di Vigolzone con due soli obiettivi: restare in compagnia e salutare il ritorno di Cimo Schenardi, duramente colpito dal coronavirus ma capace di dribblare la malattia tornando a essere protagonista nel mondo che lo ha visto per tante stagioni recitare un ruolo importante sui campi. Ma ancora una volta gli ideatori del gruppo hanno unito il divertimento alla solidarietà: nel corso della serata sono state messe all’asta le magliette di Pippo Inzaghi (portate Carlo Gobbi) e il ricavato, insieme ad offerte raccolte durante la cena, verrà nuovamente utilizzato per aiutare quattro famiglie piacentine in difficoltà.

Cena donazione dilettanti 2-2-2

Cena donazione dilettanti 3-2

Cena donazione dilettanti 4-2

Cena donazione dilettanti 5-2

Cena donazione dilettanti 6-2

Cena donazione dilettanti 7-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La beneficenza del calcio dilettanti non si ferma: cena e raccolta fondi per le famiglie piacentine in difficoltà

SportPiacenza è in caricamento