Lunedì, 22 Luglio 2024
Dilettanti

Ghezzi, saracinesca della Borgonovese. «Buffon il mio idolo, Minasola super fra i dilettanti»

Il portiere della formazione di Ferranti è stato grande protagonista anche domenica scorsa con la maglia della capolista di Prima categoria. «Attenzione alla Sarmatese. I ringraziamenti? A Marco Cavallaro e a mio papà»

La Borgonovese ha consolidato il proprio primato in classifica battendo la Lugagnanese grazie alla doppietta di Marco Gennari. Oltre al bomber anche un altro giocatore è stato fra i protagonisti della vittoria della squadra di mister Ferranti, stiamo parlando dell'estremo difensore Andrea Ghezzi, decisivo in almeno cinque circostanze con le proprie parate. Cresciuto nelle giovanili del San Giuseppe, Andrea ha completato il proprio percorso fra Pro Piacenza, Fiorenzuola e Beretti del Piacenza.

«Molti addetti ai lavori - inizia Andrea - ci indicano come favoriti per la vittoria finale del campionato, ma io credo che ci siano squadre in grado di renderci difficile la corsa verso il salto di categoria. La rivale più accreditata? Direi la Sarmatese».

A livello personale, sui pregi preferisce non esprimersi, «mentre invece un mio difetto ritengo possano essere le uscite. Sono tifoso juventino e allo stesso tempo del Piacenza. Il mio idolo è Buffon, mentre un giocatore fra i dilettanti che ritengo sopra la media è Minasola del Nibbiano Valtidone».

Poi arriva il tempo dei ringraziamenti. «Senza dubbio sono in debito con Marco Cavallaro che mi ha fatto crescere e insegnato molto puntando soprattutto sulla sua esperienza. Poi voglio citare anche mio papà che mi segue sempre con passione». Oltre al calcio, Andrea ha l'hobby del padel, sport in cui si diletta non appena è libero dagli allenamenti con la Borgonovese. «La partita di quest'anno che ricordo con maggior piacere? Beh direi quella di domenica scorsa contro la Lugagnanese anche perché io sono di Lugagnano e quindi era più di un derby per me. Quella di cui invece non sono rimasto contento è stata la sfida con la Sarmatese: non ho commesso grossi errori ma potevo fare meglio e poi non meritavamo di perdere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghezzi, saracinesca della Borgonovese. «Buffon il mio idolo, Minasola super fra i dilettanti»
SportPiacenza è in caricamento