rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Dilettanti

«Il più bel regalo di compleanno». La festa di Alessandro Repetti, esordiente in prima squadra nel Corte Calcio a 15 anni

Centrocampista al secondo anno al Raineri, domenica ha esordito in prima squadra nella sfida con la Salicetese. Fantini: «Un giovanissimo con la testa di un trentenne»

«Un regalo di compleanno così bello non me lo sarei mai aspettato». Va di corsa Alessandro Repetti: giovedì scorso ha festeggiato i 15 anni, giusto il tempo per ottenere la deroga che consente di giocare con i più grandi, e domenica era già in campo con la maglia del Corte Calcio, squadra per cui gioca fin dai Primi calci, per la partita di Seconda categoria contro la Salicetese. Gli ospiti vincono 2-1, ma per Alessandro è comunque una giornata da ricordare.

Studente al secondo anno del Raineri, centrocampista centrale, è capitano dell’Under 16 e normalmente gioca play davanti alla difesa. In estate ha effettuato la preparazione con la prima squadra venendo utilizzato anche per qualche amichevole, per poi tornare negli spogliatoi con i ragazzi della sua età. Ma domenica c’era bisogno di lui e Alessandro non ha tradito l’emozione, piazzandosi in mezzo al campo e, all’occorrenza, sfruttando le sue caratteristiche anche come mezzala sinistra. «La gioia per l’esordio è tantissima – ha scritto a Mario Fantini, anima del Corte Calcio – anche se mi dispiace per la sconfitta e perché non siamo riusciti a conquistare punti».

Ci sarà tempo per crescere e per dare altre soddisfazioni a papà Vittorio, che ha vestito la maglia delle giovanili e della prima squadra della Cortemaggiorese ed è stato protagonista anche nei primi anni del Corte Calcio, con la vittoria in Coppa Coni nel 2007 proprio pochi mesi prima che nascesse Alessandro. Probabilmente un segno del destino.

E adesso? Il centrocampista non è uno che si monta la testa, come conferma Fantini: «E’ un ragazzo cresciuto a pane e pallone e siamo contentissimi che sia arrivato fino alla prima squadra. Ha l’entusiasmo e la voglia di un quindicenne ma la testa di un trentenne». Intanto Alessandro pensa al futuro prossimo. «Se ci sarà ancora bisogno mi farò trovare pronto». Per ora torna con la sua under 16 a divertirsi con i coetanei, ma il Corte Calcio sa di avere un giocatore in più su cui contare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il più bel regalo di compleanno». La festa di Alessandro Repetti, esordiente in prima squadra nel Corte Calcio a 15 anni

SportPiacenza è in caricamento