rotate-mobile
Giovedì, 21 Settembre 2023
Dilettanti

All'Agazzanese basta un tempo per iniziare con il piede giusto: Fidentina ko

Nella prima gara della Coppa Italia di Eccellenza finisce 2-1 con reti di Barba e Forbiti: ospiti in dieci per oltre un tempo

Un buon primo tempo, in cui la squadra è padrona assoluta del campo e crea più di un’occasione da rete oltre ai due gol, una ripresa un po’ più conservativa nonostante la superiorità numerica, con la formazione di Piccinini che non rischia praticamente nulla ma non riesce mai a impensierire l’improvvisato portiere avversario. Basta questo all’Agazzanese per conquistare la vittoria nella prima uscita ufficiale stagionale: il 2-1 sulla Fidentina permette ai piacentini di iniziare con il piede giusto la Coppa Italia di Eccellenza.

In una serata finalmente gradevole dal punto di vista meteorologico i locali hanno una lunga serie di assenze, con l’elenco che comprende Gueye, Corbellini, Moltini e Cloralio mentre D’Aniello resta in panchina per tutta la gara. Mastrototaro non è al top ma è schierato fra i titolari, parte bene poi come tutta la squadra cala nel finale, situazione assolutamente comprensibile a fine agosto. Praticamente per l'intera prima frazione è l’Agazzanese a dettare i tempi, mostrando un’eccellente solidità difensiva e buone trame di gioco che inizialmente si basano sulle rotaie di sinistra con Barba e Farina e successivamente coinvolgono anche la catena di destra con Vago e Imprezzabile, mentre Forbiti è il solito implacabile cecchino centrale. La Fidentina cerca di reggere l’urto, ma non di rado va in affanno anche se trova respiro soprattutto grazie alle sgroppate sulla fascia mancina di Ferri, classe 2004 come Farina, e a qualche lancio lungo che però non sorprende i locali, già rodati sull’asse Reggiani-Mauri.

Basta attendere 9 minuti e arriva il vantaggio: angolo (contestato dagli ospiti) dalla destra, batte Mastrototaro e Barba trova lo spazio giusto in mezzo all’area per infilare alle spalle di Bumbac. La partita è in mano ai piacentini, ma basta un attimo perché si complichi: al minuto 13 lancio lungo di Visconti, Di Maio esce e si scontra con un avversario, per il direttore di gara è rigore che Pellegrini trasforma con un tiro angolato nonostante il numero uno locale fosse riuscito a intuire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Agazzanese basta un tempo per iniziare con il piede giusto: Fidentina ko

SportPiacenza è in caricamento