menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Pannella (foto Trongone)

Maurizio Pannella (foto Trongone)

Crisi Pro Piacenza - C'è il fuggi fuggi, società nel caos. A rischio la gara con la Pro Vercelli

Scoppia il finimondo dentro la società dopo il mancato pagamento degli stipendi - è la seconda volta - e l'esposto che il dg Londrosi ha presentato in Procura contro la gestione Pannella. I giocatori pensano di scioperare domenica e vanno tutti verso lo svincolo

Ora è crisi dura in casa Pro Piacenza. Non che il club rossonero fosse uscito dal pantano in cui era sprofondato nei mesi scorsi, tuttavia il saldo di alcune pendenze e il pagamento - con un maxi ritardo di quasi un mese - degli stipendi ai giocatori che scadevano il 16 ottobre scorso (relativi a luglio e agosto) lasciavano intendere che si stava trovando pian piano la quadra dei conti.

La botta arrivata ieri però ha fatto sprofondare nuovamente tutto e questa volta servirà un miracolo per uscirne. La proprietà guidata da Maurizio Pannella non ha saldato in tempo anche la seconda rata di stipendi ed emolumenti per giocatori, lavoratori e collaboratori che scadeva il 17 dicembre ed era relativa alle mensilità di settembre e ottobre. Nel frattempo la fisioterapista Claudia Carnevali ha lasciato la società e dopo l’addio di Mino Lucci, responsabile del settore giovanile, sono arrivate anche le dimissioni di Lombardelli, tecnico della formazione U14.
Il settore giovanile è stato letteralmente abbandonato dalla proprietà, è tutto in autogestione, ma ora i fari sono puntati sulla prima squadra e sulla crisi societaria. Non ultima la mossa di Londrosi che ha presentato un esposto in Procura per valutare la condotta di Pannella che, secondo il dg, avrebbe «omesso volontariamente di pagare gli stipendi di settembre e ottobre».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento