Questo sito contribuisce all'audience di

Gol, applausi e ringraziamenti: il calcio entra in carcere ed è subito un successo

Nella Casa Circondariale di via delle Novate giornata conclusiva del progetto ideato dall'associazione Oltre il Muro sviluppato in collaborazione con la Spes Borgotrebbia: il quadrangolare termina con un'ovazione per l'arbitro

Foto di gruppo al termine del torneo con le squadre. i dirigenti, la direttrice della Casa circondariale e

Il momento più emozionante arriva dopo i festeggiamenti. Al termine di un torneo giocato a temperature proibitive ma in cui nessuno si è tirato indietro. Con tutte le squadre mischiate in mezzo al campo per la foto di gruppo si alza prima un coro e poi un applauso che coinvolge tutti i giocatori. A chi è rivolto? All’arbitro Paolo Toscani, unico rimasto in campo sotto un sole cocente per due ore filate e che ufficializza la chiusura della propria carriera da direttore di gara dopo decenni con il fischietto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche per questo il torneo di calcio ideato dalla Spes Borgotrebbia è qualcosa di unico: un quadrangolare giocato con pochissimi spettatori e con la polizia a controllare ai quattro angoli del campo. E’ la giornata conclusiva di un progetto che ha visto coinvolti i tecnici della società piacentina Francesco Sartori e Matteo Gabba oltre a Marcello Sassi, nell’ultima stagione sulla panchina del Vigolzone. Per tre mesi sono entrati in carcere ad allenare ragazzi di età compresa fra i 20 e i 40 anni e questo pomeriggio in occasione della giornata finale hanno affrontato anche una squadra composta da giocatori della Spes Borgotrebbia e guidata in panchina da Paolo Pattarini e dal presidente Maurizio Russo. Grande fair play in campo, qualche suggerimento del pubblico rivolto ai tecnici («Devi dirgli di cercare la conclusione da lontano») ma tutti hanno preso la cosa molto sul serio. Lo si è capito dall’esultanza della formazione vincitrice e da qualche bonario sfottò fra i giocatori, comunque pronti a scambiarsi pacche sulle spalle e complimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento