Questo sito contribuisce all'audience di

Simone Guerra tra gol, obiettivi e futuro. «Il Piacenza? Un giorno spero di tornare a giocarci»

L'attaccante piacentino della Feralpi Salò ha iniziato la stagione firmando 6 reti in 5 gare. «Sono contento, perché è il primo anno che parto così forte e spero di non fermarmi».

Un giovanissimo Simone Guerra con la maglia del Piacenza

Sei gol in cinque partite, capocannoniere del girone B di serie C: è un anno iniziato nel migliore dei modi per Simone Guerra, attaccante piacentino di San Nicolò e punta di diamante dell’ambiziosa FeralpiSalò. Di là dal ponte di Trebbia ci dev’essere un clima perfetto per i bomber, perché dallo stesso paese di Guerra venivano i fratelli Inzaghi, tutti personaggi che in fatto di gol se ne intendono. Simone, 28 anni compiuti ad agosto, ha esordito in serie B con la maglia del Piacenza nel 2008. In biancorosso ha disputato cinque stagioni (quattro in B e una in serie C1, mettendo insieme 66 presenze e 11 reti). Poi è arrivato l’anno del fallimento per il Piacenza e lui è passato per diverse esperienze, tutte in serie C: Spezia, Virtus Entella, Benevento, Matera, Venezia. Dal 2015 è alla FeralpiSalò, dove ha piantato radici ed è ormai alla terza stagione. L’anno scorso la performance migliore: 34 presenze e 13 gol. Ma da come ha iniziato il campionato, il record personale di segnature sembra essere a portata di mano.

Guerra, sei gol in cinque partite, quest’anno sembra essere il suo anno magico.
«Sono contento, perché è il primo anno che parto così forte e spero di non fermarmi».

Come si trova alla Feralpi, qual è il vostro obiettivo?
«Mi trovo molto bene, è una società importante e solida con un presidente forte e ambizioso. All’inizio di questa stagione ci siamo detti di voler migliorare la posizione ottenuta l’anno scorso (la Feralpi è uscita al primo turno degli spareggi promozione, ndr). Vogliamo entrare nei play off e da lì provare ad arrivare in alto».

La Feralpi è una piazza tranquilla, nella quale un giocatore può esprimersi senza particolari pressioni. E’ meglio o è peggio per un calciatore?
«Sto trovando la mia dimensione in questo ambiente. In passato ho giocato a La Spezia, una società importante: allo stadio veniva tanta gente. Era bello, le partite si caricavano da sole. Però ci sono pro e contro, se vai male non sei sereno. Qui alla Feralpi il vantaggio è che abbiamo una società solida e che ti fa stare bene. Quando hai un pubblico poco numeroso hai poche pressioni, per cui gli stimoli bisogna cercarseli. La nostra dirigenza però ha ambizioni e sa motivarci».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questi anni lontano da Piacenza cosa ricorda con maggiore piacere?
«Ricordo con piacere l’esperienza a La Spezia dove abbiamo vinto campionato. Anche all’ Entella sono stato bene e ho vissuto due anni buoni, nel secondo abbiamo conquistato la promozione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento