menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

S'infiamma il "caso Suarez". Gazzetta e CorSera pubblicano le intercettazioni

I due quotidiani "la Juventus sapeva dell'inchiesta e perciò ha mollato Suarez". Secondo la Procura il piacentino Fabio Paratici "sarebbe arrivato a parlare con Dinacci dopo aver contattato la ministra De Micheli, amica di gioventù"

Il Giudice Sportivo ha inibito i dirigenti della Juventus, Nedved e il piacentino Paratici, rispettivamente fino al 21 e al 14 dicembre relativamente a quanto successo in occasione del derby contro il Torino sabato scorso. Paratici è stato squalificato per “aver, nel corso del secondo tempo, rivolto dalla tribuna agli ufficiali di gara espressioni irriguardose”.
Prosegue intanto l’inchiesta sul “caso Suarez”. La Gazzetta dello Sport, nella sua edizione online, scrive che “secondo il procuratore capo Cantone, il club bianconero sarebbe stato avvisato dell’indagine in corso” e perciò avrebbe mollato l’acquisto dell’attaccante in uscita dal Barcellona.

Sul quotidiano si legge “sussistono fondati dubbi che i rappresentanti della Juve abbiano potuto avere contezza, nel lasso temporale dall’8 al 14 settembre, di questo procedimento e delle attività tecniche in corso”.
I legali della Juve in realtà, sostiene la Procura, sarebbero arrivati a parlare con Dinacci dopo aver contattato la ministra De Micheli, amica di gioventù di Fabio Paratici, e il capo di gabinetto del ministro dell’Interno, Bruno Frattasi» - scrive la Gazzetta dello Sport.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento