Questo sito contribuisce all'audience di

Per l'Italia di Visconti decisivo il match con la Serbia

Non riesce il bis alla Nazionale Under 17 che, dopo il successo all’esordio con l’Albania, è stata fermata sullo 0-0 dalla Macedonia e dovrà quindi attendere l’ultimo match di lunedì a Ravenna con la Serbia (ore 15 – diretta su Rai Sport 1) per...

Elia Visconti in maglia azzurra
Non riesce il bis alla Nazionale Under 17 che, dopo il successo all’esordio con l’Albania, è stata fermata sullo 0-0 dalla Macedonia e dovrà quindi attendere l’ultimo match di lunedì a Ravenna con la Serbia (ore 15 – diretta su Rai Sport 1) per conquistare la qualificazione alla Fase Elite del Campionato Europeo. Contro i pari età serbi, primi nel girone e già qualificati grazie al 2-0 rifilato all’Albania, agli Azzurrini basterà un pareggio per avere la certezza di staccare il pass per la seconda fase.
Per la qualificazione alla Fase Elite resta in corsa anche la Macedonia, ordinata e attenta contro un’Italia a cui non è bastato tenere il pallino del gioco per 84’ minuti: gli Azzurrini hanno sfiorato il vantaggio in un paio di occasioni nel primo tempo per poi calare nella ripresa, rischiando anche di subire un gol che avrebbe avuto il sapore della beffa.
Spesso rintanata con dieci giocatori nella propria metà campo, la squadra allenata da Ilievski è riuscita a chiudere le linee di passaggio e a contenere l’Italia, realmente pericolosa solo in tre occasioni: all’11, con un piatto destro a lato di Raspadori su invito di Pellegri, al 24’ con una conclusione di Merola respinta da un difensore a pochi metri dalla porta e al 26’, con un colpo di testa dello stesso attaccante dell’Inter deviato in angolo da Velkovski.
Alla mezzora un pallone svirgolato da Candela ha permesso a Churlinov di effettuare la prima conclusione in porta per la sua squadra. L’attaccante macedone, uno dei migliori elementi di una Nazionale che negli ultimi anni ha fatto registrare grandi progressi nel settore giovanile, ha poi sfiorato il vantaggio al 6’ della ripresa con una bella azione personale chiusa con un diagonale debole bloccato a terra da Ghidotti e al 25’, quando da pochi passi ha calciato a botta sicura trovando la provvidenziale respinta di Campeol. Bigica ha provato a scuotere la squadra con gli ingressi in campo di Scarlino e Caligara, chiedendo ai suoi di girare palla e di provare a sorprendere gli avversari con rapidi cambi di gioco. Ma l’Italia è andata a sbattere più volte sul muro alzato dai macedoni senza riuscire a trovare il gol qualificazione.
“Ci abbiamo provato in tutti i modi – l’analisi del tecnico Emiliano Bigica – la prestazione è stata positiva e i ragazzi hanno onorato la maglia, anche se abbiamo commesso qualche errore di troppo dal punto di vista tecnico, sbagliando tanti passaggi chiave. Nel primo tempo abbiamo avuto le occasioni per sbloccare la partita, ma un po’ per la bravura degli avversari e un po’ per colpa della sfortuna non ci siamo riusciti”.
Alla Fase Elite accederanno le prime due classificate dei 13 gruppi e le 5 migliori terze: “Ci giocheremo la qualificazione con la Serbia – avverte Bigica – e sono convinto che riusciremo a passare il turno”. Domani la squadra tornerà ad allenarsi in vista del match di lunedì e a mezzogiorno gli Azzurrini incontreranno gli studenti all’Istituto Comprensivo Randi di Ravenna.
Italia-Macedonia 0-0
Italia: Ghidotti, Bellanova, Campeol, Rizzo Pinna, Anzolin, Bettella (C), Visconti (56’ Caligara), Pellegri, Merola, Candela (71’ Nivokazi), Raspadori (64’Scarlino). A disp. Carnesecchi, Biancu, Ahmetaj, Sportelli. All. Bigica.
Macedonia: Velkowski, Antovski, Stratorski, Simonovski, Ferati (52’ Ristov), Churlinov (74’Naomoski; 84’ Trajkoski), Kolevski (C), Fazlagikj, Sefo, Percevski, Osmanoski. A disp. Sekulov, Simunovikj, Bitikji, Trpchevski. All: Ilievski.

Arbitro: Fabio Jose Costaverissimo (POR); Assistenti: Nuno Felipe (POR) e Sagy Mazamber (ISR); IV Uomo Eitan Shmuelevitz (ISR)
Note: spettatori 600 circa. Tempi da 40’

Risultati e classifica della 1ª Fase delle qualificazioni al Campionato Europeo

1ª Giornata (mercoledì 26 ottobre)
SERBIA-FYR MACEDONIA 3-1
ALBANIA-ITALIA 0-1

2ª Giornata (venerdì 28 ottobre)
SERBIA-ALBANIA 2-0
ITALIA-FYR MACEDONIA 0-0
Classifica: Serbia 6 punti, ITALIA 4, Macedonia 1, Albania 0

3ª Giornata (lunedì 31 ottobre)
Ore 15.00 ITALIA-SERBIA (stadio ‘Bruno Benelli’ di Ravenna – diretta su Rai Sport 1)
Ore 15.00 FYR MACEDONIA-ALBANIA (stadio ‘Tullo Morgagni’ di Forlì)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento