menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il campo di Travo completamente distrutto

Il campo di Travo completamente distrutto

Nubifragio - Tutti uniti per aiutare Pol. Bf e Travese

I fatti sono sostanzialmente due. Il primo è che la Polisportiva Bf ha già trovato un campo e grazie alla disponibilità del Podenzano si allenerà e giocherà le prossime gare sul terreno in sintetico del paese valnurese, mentre la Travese ha più...

I fatti sono sostanzialmente due. Il primo è che la Polisportiva Bf ha già trovato un campo e grazie alla disponibilità del Podenzano si allenerà e giocherà le prossime gare sul terreno in sintetico del paese valnurese, mentre la Travese ha più opzioni sul tavolo e dovrà scegliere nei prossimi giorni. Il secondo: la Figc piacentina aprirà un conto corrente su cui le società sportive potranno versare un contributo volontario che verrà interamente devoluto alle due realtà colpite dall’alluvione. Questo, in estrema sintesi, l’esito dell’incontro voluto dal Delegato provinciale Luigi Pelò con i dirigenti di Polisportiva Bf e Travese, le due società che con il nubifragio di domenica hanno perso campo sportivo e attrezzature e senza aiuti sarebbero costrette a ritirarsi dal campionato. Ci sarebbe anche una terza considerazione, importantissima, da fare: il presidente regionale ha promesso che chiederà l’ok del Consiglio ma ha intenzione di contribuire in maniera fattiva alla risoluzione die problemi delle due società.

AMICI - «Abbiamo messo a disposizione le nostre strutture gratuitamente, il terreno del San Germano e il campo in sintetico - spiega Luigi Perazzoli, presidente del Podenzano 1945 - agli amici di Bettola per i due allenamenti settimanali e per le partite del campionato. Ho detto al presidente Bruzzi che ne potrà disporre tranquillamente finché non tornerà ad essere agibile la loro struttura».
Già nella serata di mercoledì la Polisportiva Bf si è allenata sul campo con i ragazzi della Podenzanese contro i quali, ironia della sorte, saranno avversari domenica. «Era il minimo che si potesse fare - conclude Perazzoli - nei confronti di una società amica».


SCELTA - Ma non è stato solo il Podenzano ad aiutare le squadre in difficoltà. Offerte e contributi sono arrivati praticamente da tutto il mondo sportivo. Raccolte di fondi sono già in corso in tutta la provincia e addirittura la Travese ha più opzioni fra le quali scegliere per allenamenti e partite. Il Piacenza calcio ha messo a disposizione il campo di via Millo per le sedute del mercoledì, la Besurica per quelli del venerdì, mentre per le partite ufficiali si sono fatti avanti Perino, Gragnano, Vigolzone e la Spes Borgotrebbia, ma un’altra ipotesi potrebbe essere quella del Capitolo, dove giocava l’Arsenal. Insomma, tantissime persone pronte a dare una mano per consentire a chi ha perso tutto di rialzarsi il prima possibile. «Sono molto soddisfatto di questa grande solidarietà» conclude Pelò. Addirittura nella serata di mercoledì la Travese è già scesa in campo affrontando l’Olubra in Coppa. E’ finita in pareggio, ma in questo momento il risultato è l’ultima cosa che conta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento