rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Calcio

Nubifragio - La Pol. Bf: «Noi andremo avanti»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato della Polisportiva Bf, una delle società più colpite dal nubifragio che nella notte fra domenica e lunedì ha distrutto parte della Valtrebbia e della Valnure. Questo il testo: La società...

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato della Polisportiva Bf, una delle società più colpite dal nubifragio che nella notte fra domenica e lunedì ha distrutto parte della Valtrebbia e della Valnure. Questo il testo:

La società Polisportiva BF Bettola, nel luglio scorso, ha festeggiato 10 anni di attività.
Il sogno, comune in tanti paesi, di creare una società sportiva su misura per i propri ragazzi, dandogli la possibilità di praticare sport nel proprio territorio, pareva essersi realizzato.
Una società, la BF, decisamente "particolare" potremmo dire "orizzontale" dove il presidente si elegge a rotazione fra i 30 volontari che ne compongono la dirigenza, che fanno gli allenatori, gli accompagnatori e tutto il resto che occorre.
Da sempre l'obiettivo è stato creare un supporto alle famiglie della medio-alta Val Nure affinchè queste possano permettere ai loro figli di praticare sport a prezzi contenuti e non troppo lontano da casa.
Anche per questa stagione sportiva, appena iniziata, grazie a tutta la comunità bettolese e dei paesi limitrofi, che non ha mai fatto mancare il proprio appoggio, sono stati iscritti ai campionati federali due squadre di "Pulcini" una squadra di "Esordienti", una squadra di "Giovanissimi" e la "Prima squadra". Inoltre si è impostato il lavoro per il gruppo dei più piccini della "scuola calcio", per il gruppo della pallavolo e della danza. Per complessivi 150 tesserati atleti e 30 dirigenti.

Nella notte tra domenica 13 e lunedì 14 settembre la scrivente società, vera e propria seconda famiglia per tanti di noi, ha subito un colpo drammatico, non prevedibile ed è stata letteralmente messa in ginocchio.
Il torrente Nure che costeggia il viale del centro sportivo, negli anni ammodernato ed abbellito, è uscito dal proprio letto con una furia devastante, distruggendo tutto.

La Bf Bettola non ha più l'80% delle proprie attrezzature sportive, tutti gli arredamenti e gli strumenti informatici presenti nella propria sede, tutta la documentazione cartacea e fiscale dalla fondazione ad oggi, tutte le attrezzature indispensabili anche per le attività extra sportive.
Il campo da calcio è stato sommerso e solcato dall'acqua, recinzioni e panchine non esistono più, due metri d'acqua hanno invaso gli spogliatoi, danneggiando seriamente l'impianto elettrico e quello termico.
Nei pressi degli spogliatoi era sito uno stand di 70 metri per 4 che conteneva, letteralmente, tutto il materiale indispensabile per l'attività sportiva e sociale, questo stand (da anni chiamato la "baracca"), fungeva da sede e sala riunioni, era sostanzialmente il vero punto di raccolta umano e sportivo della società.

Di questo stand e del proprio contenuto, non vi è più alcuna traccia, anche il campo da calcetto comunale, in gestione alla Bf è assolutamente inagibile e compromesso.

Arrivati sul posto, appena dopo il disastro, vedere il lavoro ed i sacrifici di tanti anni volatilizzati, osservare tutto il viale del centro sportivo (una delle zone più belle e vissute del paese) ridotto a un cumulo di detriti, ha portato in ognuno di noi rabbia, tristezza e rassegnazione.

Nella giornata di lunedì, una miriade di ragazzi sono confluiti nella zona sportiva, armati di pale, scope, hanno pulito, lavato e salvato il salvabile, con una costanza ed un attaccamento che ci hanno sinceramente commossi.
In quelle stesse ore, i nostri telefoni sono continuati a squillare, a chiamare erano le istituzioni del calcio e tantissime società professionistiche e dilettantistiche piacentine che ci chiedevano a gran voce di proseguire la nostra opera e ci comunicavano, concretamente, la loro disponibilità e solidarietà.

Con la tristezza nel cuore ed il lutto per la scomparsa di nostri amici e compaesani ma, in parte, ricaricati da questo affetto e da questa spinta, abbiamo deciso di non sospendere l'attività sportiva e di cercare di portare a termine la stagione.

Noi diventeremo itineranti, ci sacrificheremo il doppio e ci ossigeneremo di questa grande solidarietà che stiamo incontrando.

Nel centro sportivo bettolese post alluvione, tutto ciò che si poteva umanamente fare, è stato fatto, ora servono le istituzioni a tutti i livelli per ridonare un luogo consono agli sportivi di Bettola e della medio-alta Val Nure.

PER CHI VOLESSE CONCRETAMENTE SOSTENERE LA "RINASCITABF "

Presso il sito di attrezzature sportive

Co. Se. Pi. Scarl.
Via Artigianato Piacenza (Pc)
Tel 0523 592215.
Infosport@cosepi.it
Sarà possibile acquistare parte del materiale essenziale presente in una "lista" che depositeremo in loco.

OPPURE:

Versare cifre effettuando "donazioni" sul C.C. Bancario della società con causale:
“donazione alluvione Asd Polisportiva B.F.”

A.S.D POLISPORTIVA B.F. Banca di Piacenza
Filiale di Bettola.
IBAN: IT29N0515665180CC0020006747.

Noi ci proveremo, e se riusciremo sarà GRAZIE a voi.

DOMENICA GIA' IN CAMPO
Intanto la Figc di Piacenza, nel comunicato odierno, ha ufficializzato l'inversione di campo per Travese e Polisportiva Bf. I trebbiensi affronteranno l'Olubra a Sarmato domenica alle 19.30, mentre i valnuresi saranno impegnati a Podenzano, sul terreno della Podenzanese, alle 17.30 sempre di domenica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio - La Pol. Bf: «Noi andremo avanti»

SportPiacenza è in caricamento