rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022

Piovani: «Piacenza è casa mia, fa piacere vedere che abbiamo lasciato bei ricordi. Il prossimo anno? Sarò ancora a Sassuolo». VIDEO

L'ex attaccante biancorosso: «I risultati ottenuti negli anni d'oro erano anche frutto dello splendido gruppo che si era creato»

Rivederlo in campo con la sua maglia numero 11 fa sempre un certo effetto, anche se si tratta di un triangolare amichevole e il prato non è quello dello stadio Garilli. Per Gianpiero Piovani presentarsi a Piacenza significa tornare a casa: qui è stato protagonista di tanti record con la casacca biancorossa e ci sono ancora tante persone che fanno la fila per salutarlo.

Possiamo dire che torni a casa per ricordare Pinotti, una persona che il vostro gruppo storico ha sempre amato. Quando vi presentate a Piacenza c’è sempre un grande entusiasmo.

«Questo ci fa enormemente piacere, sono rimasto in città undici anni e la ritengo la mia seconda casa, addirittura sotto tanti punti di vista è la prima. Ho tanti amici, ho lasciato bei ricordi e vedere così tanta gente quando torniamo con la squadra dei bei tempi ci fa grande piacere. Se parliamo di Pinotti posso dire che passava tutto da lui; prima di andare da mister Cagni dovevamo chiedere a lui che ci consigliava sempre nel miglior modo possibile. Era un punto di riferimento e una persona speciale che rimarrà nei nostri cuori».

Quando vi si chiama per qualche iniziativa e per un pizzico di amarcord rispondete sempre presente.

«E’ un altro aspetto positivo. Abbiamo un gruppo nostro e ci sentiamo quotidianamente per mandarci il buongiorno, ma queste manifestazioni ci legano ancora di più. E’ la dimostrazione che se in quegli anni abbiamo ottenuto risultati importanti è perché c’era un grande affiatamento. Lo dimostriamo anche a distanza di tempo».

Per quanto ti riguarda, da qualche stagione sei uno degli allenatori più importanti in campo femminile. Dal primo luglio ci sarà un passaggio fondamentale per il calcio in rosa con l’ingresso del professionismo.

«Una fase fondamentale per le ragazze. Sono in questo mondo da cinque anni e ho visto da parte loro grande voglia di migliorare, un’enorme professionalità e l’amore che hanno per questo sport. E’ un giusto premio, la ciliegina sulla torta che meritano».

Rimarrai al Sassuolo anche il prossimo anno? Ci sono rumors di richieste da più parti, addirittura ti vogliono negli Stati Uniti.

«Sono voci vere, ma ho ancora due anni di contratto con il Sassuolo e mi trovo bene dove sono. Parliamo di una società modello Piacenza dei bei tempi, mi rispecchio in quei valori. Credo che fare esperienze avventurose ed allontanarsi da casa quando hai 54 anni sia un rischio. Personalmente porto l’esperienza fatta in questo periodo a disposizione delle ragazze e del Sassuolo».

Sullo stesso argomento

Video popolari

Piovani: «Piacenza è casa mia, fa piacere vedere che abbiamo lasciato bei ricordi. Il prossimo anno? Sarò ancora a Sassuolo». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento