menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus (foto Trongone)

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus (foto Trongone)

Paratici inibito due settimane per aver insultato il Var

E' la prima squalifica comminata dall'entrata in vigore della nuova tecnologia. La motivazione: "Espressioni gravemente ingiuriose" nei confronti dell'addetto al monitor

Difficilissimo trovare una sua dichiarazione ufficiale, un intervento, un’intervista. Per questo sicuramente Fabio Paratici avrebbe fatto volentieri a meno della pubblicità provocata dal “primato” che lo ha visto come primo dirigente inibito “per aver insultato il Var”. Al dirigente bianconero sono state inflitte due settimane di squalifica per aver “proferito espressioni gravemente ingiuriose” nei confronti di Daniele Orsato, arbitro addetto al Video assistant referee, dopo la gara pareggiata domenica sera dalla Juventus in casa dell’Atalanta. La decisione è stata presa dal giudice sportivo Gerardo Mastrandrea e impedirà al dirigente piacentino di svolgere ogni attività in seno alla Figc e a ricoprire cariche federali rappresentando la società fino a tutto il 15 ottobre 2017. A Paratici è stata comminata anche un’ammenda di 20 mila euro. Considerato che il campionato si ferma per le gare dell’Italia contro Macedonia e Albania, Paratici di fatto dovrà “saltare” (vale a dire non scendere negli spogliatoi) solamente la sfida contro la Lazio in calendario sabato 14. Una pena molto lieve che però ha fatto rumore proprio per essere stata la prima direttamente collegata alla nuova tecnologia che in queste settimane sta scatenando polemiche probabilmente ancora maggiori di quelle che si venivano a creare quando era solamente l’arbitro a decidere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento