menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio - Corsa contro il tempo per Reggiana e Cesena: entrambe rischiano di ripartire tra i Dilettanti

Situazione disperata in casa Cesena che comunque ha inoltrato domanda di iscrizione alla Serie B, lo stesso vale la Reggiana per la Serie C, ma sono mosse fatte per guadagnare tempo

Non saranno giorni semplici per la Reggiana, ora il club granata ha tempo 10 giorni per saldare tutti i debiti, cedere le quote societarie, trovare la fideiussione e regolarizzare la propria iscrizione alla Serie C 2018/2019 sennò sarà costretto a ripartire dai Dilettanti come già successo a Piacenza, Parma e Modena tanto per rimanere in zona.
L’iscrizione avvenuta il 30 giugno, infatti, è priva della garanzia ma questo, come riporta un interessante articolo del Resto del Carlino, è il problema minore.
Secondo il quotidiano il debito della Reggiana ammonterebbe a circa 4.5 milioni di euro con la bellezza di 175 creditori - «spacchettando il debito ci sarebbe 1.3 milioni di non pagato corrente» spiega il giornale - quindi stipendi di maggio e giugno con i contributi di marzo e questi vanno tassativamente saldati entro metà luglio per poter prendere parte al prossimo campionato.

Dopodiché ci sarebbero 2 milioni con i fornitori e circa 650mila euro per lo stadio Mapei.
E Mike Piazza? Da quanto filtra l’ex stella del baseball americano avrebbe fatto sapere di voler indietro i soldi spesi per acquistare il marchio Reggiana (circa 300mila euro), intanto proseguono i lavori per cercare nuovi acquirenti ma la missione è davvero difficile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento