Mercoledì, 23 Giugno 2021
Calcio

Cacia alla Gazzetta: «Un giorno tornerò al Piacenza»

«Piacenza è la mia seconda casa: lì vivo e sono nati i miei figli. Devo tutto al Piacenza, è l’unica maglia che ho baciato in carriera, un giorno tornerò lì a giocare: sono contento che la squadra sia tornata in Lega Pro». L’ex bomber biancorosso...

Cacia alla Gazzetta: «Un giorno tornerò al Piacenza» - 1

«Piacenza è la mia seconda casa: lì vivo e sono nati i miei figli. Devo tutto al Piacenza, è l’unica maglia che ho baciato in carriera, un giorno tornerò lì a giocare: sono contento che la squadra sia tornata in Lega Pro». L’ex bomber biancorosso Daniele Cacia lancia un messaggio d’amore verso il Piacenza in una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta della Sport (firmata da Nicola Binda) in edicola oggi.

Con la doppietta di sabato scorso contro la Salernitana, il cannoniere dell’Ascoli è salito a quota 119 reti totali diventando il quarto marcatore di sempre in Serie B e ha messo nel mirino il gradino più basso di questo speciale podio, terza posizione occupata da un altro grande mostro sacro della storia del Piacenza, Totò De Vitis, che si fermò a 125 reti in Serie B. «L’ho scritto a De Vitis - ha detto nell’intervista Cacia - siamo amici, tra 6 gol lo prendo». Un’intervista in cui la parola Piacenza ricorre spesso: «Il più bello? Il primo: di testa, spalle alla porta… O sempre col Piacenza a Grosseto: doppio tunnel e gol di punta».
Ma le parole più belle sono proprio quelle riportate all’inizio, con quel «un giorno tornerò lì a giocare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacia alla Gazzetta: «Un giorno tornerò al Piacenza»

SportPiacenza è in caricamento