Questo sito contribuisce all'audience di

Elisabetta Bavagnoli vince la panchina d'oro, Roberto Samaden il "Mino Favini"

Prestigiosi riconoscimenti per i due piacentini. L'allenatrice della Roma ha vinto il premio come miglior tecnico di calcio femminile, il dirigente dell'Inter quello riservato al settore giovanile

La premiazione di Elisabetta Bavagnoli (al centro); sotto, Roberto Samaden con il riconoscimento intitolato a Mino Favini

Parla anche piacentino l’edizione numero 28 della Panchina d’Oro. La manifestazione organizzata per premiare allenatori e dirigenti che si sono messi in luce nell’ultima stagione ha visto anche due protagonisti di casa nostra, che attualmente stanno lavorando in alcune delle società calcistiche italiane più importanti.

A Coverciano mentre Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, riceveva il premio riservato alla Serie A maschile, la sua collega Elisabetta Bavagnoli si è aggiudicata il riconoscimento come miglior tecnico della Serie A femminile. Piacentina di nascita, attualmente è alla guida della Roma e in passato si è messa in luce anche come giocatrice difendendo i colori biancorossi (dal 1978 al 1983) e poi di Modena, Lazio, Reggiana, Torres, Verona e Modena vincendo 7 scudetti e sommando 80 presenze in nazionale con l’argento agli Europei del 1993.

Roberto Samaden premio Mino Favini-2

Passata in panchina, è stata vice di Carolina Morace nella Viterbese maschile e alla guida dell’Italia, primo allenatore dell’Italia Under 18 e Under 19, direttore tecnico della Lazio e vice del Canada con cui ha partecipato ai Mondiali del 2011 prima di vestire la divisa giallorossa. Con Milena Bertolini e Carolina Morace è una delle tre donne in Italia ad aver conseguito la qualifica di tecnico Uefa Pro, il massimo grado previsto dall’ordinamento calcistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Premiato come miglior responsabile di settore giovanile in Italia, riconoscimento intitolato allo storico dirigente Mino Favini, il piacentino Roberto Samaden, coordinatore di settore dell’Inter, uno dei più floridi vivai di tutta la penisola. Il dirigente, che ha un passato nel San Giuseppe, è anche vicepresidente del Settore Giovanile e Scolastico della Figc e coordinatore della Sezione sviluppo calcio giovanile di Coverciano, oltre che componente dello Youth working group dell’Eca, l’associazione europea dei club.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Il Piacenza chiude il precampionato con un pareggio contro la Virtus Verona. Cosa va e cosa non va

  • Piacenza-Virtus Verona: 1-1, a Siani risponde Bridi

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Ufficiale: si separano le strade di Andrea Gardini e della Gas Sales Bluenergy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento