Questo sito contribuisce all'audience di

La corsa di Fagioli e Sekulov in Youth League si ferma agli ottavi di finale: il Real Madrid batte 3-1 la Juventus

I bianconeri passano in vantaggio e per 80 minuti giocano anche con un uomo in più, ma alla fine sono gli spagnoli ad esultare: nei quarti sfida all'Inter allenata da Armando Madonna

Si ferma agli ottavi di finale di fronte al Real Madrid il sogno di Nicolò Fagioli e Nikola Sekulov in Youth League, la Champions League giovanile. I due piacentini in forza alla Juventus Primavera partono titolari nella sfida che a Nyon, in Svizzera, vede i bianconeri di fronte ai blancos; passano anche in vantaggio dopo soli due giri d'orologio, ma quando la gara sembra incanalarsi sui giusti binari con l'espulsione di Jordi dopo soli 11' di gioco ecco che agli spagnoli sono sufficienti due minuti per ribaltare il risultato. Nella ripresa arriva anche il definitivo 3-1 che regala al Real Madrid i quarti di finale contro l'Inter allenata da Armando Madonna, capace di battere il Rennes 1-0.

La cronaca dal sito ufficiale della Juventus

La Youth League bianconera termina contro il Real Madrid. I blancos capitalizzano al massimo le occasioni e rimontano il vantaggio iniziale firmato Tongya, dopo due minuti di gioco. Al 30' Arribas pareggia, al 32' Dotor capovolge tutto. Di Latasa, al 57' , la rete del 3-1. I ragazzi di Zauli ci provano fino alla fine, ma il risultato non cambia più.

Resta l'ottimo percorso fatto nella competizione, con i bianconeri che mai erano arrivati a questo punto, e l'esperienza di crescita, importante. Per ripartire al massimo la prossima stagione, ormai alle porte.

LA GARA

Parte forte, anzi fortissimo, la Juve: compatta, decisa. Il pressing bianconero è alto, e proprio da qui arriva l'immediato vantaggio dei nostri ragazzi: Tongya ruba palla sulla trequarti madrilena, entra in area, ubriaca il marcatore con un doppio passo e scarica un diagonale perfetto, da destra a sinistra, che si insacca nell'angolino basso del portiere Fuidias.

La Juve è in controllo e il Real sembra quasi impreparato a questa prova di carattere dei bianconeri: i nervi dei madrileni sono tesi, e la conferma arriva con l'espulsione di Jordi, dopo soli 12 minuti.

Una partita che sembra mettersi molto bene per i ragazzi di Zauli, che però, nel giro di 2 minuti, subiscono due colpi forti, fortissimi: prima il pareggio di Arribas alla mezz'ora, con una conclusione dal limite, e poi, dopo soli due giri di lancette, il vantaggio spagnolo con Dotor, che batte Siano da distanza ravvicinata.

Un doppio schiaffo che stordisce ma non abbatte i bianconeri, che riassestano le fila, ricominciano a manovrare, ma sono costretti a concludere la prima frazione sotto di un gol.

Nella ripresa la Juve parte a caccia del pari con le stesse carte usate nel finale di frazione: tiene il pallone in cerca di crepe nel muro avversario, ma una ripartenza letale degli spagnoli alza ulteriormente la montagna da scalare. Al 57' Latasa fugge via in campo aperto, resiste a Gozzi e, con il destro, trova lo spazio per battere Siano.

È un duro colpo e Mister Zauli cerca energie fresche anche alle sue spalle, dalla panchina e l'ingresso dei due classe 2003, Chibozo e Miretti, è senz'altro una delle note positive della serata. I due hanno un ottimo impatto sulla gara e costruiscono le occasioni più pericolose. Prima, però, il Real si presenta ancora dalle parti di Siano con Dotor: strepitosa la risposta del portiere bianconero.

Nel finale ci provano, oltre ai due neoentrati (splendida una conclusione di Miretti all'85'), l'altro subentrato, Barrenechea, e Dragusin, entrambi di testa. Il primo non trova la porta, sul secondo è attendo Fuidias. Si resta sul 3-1 e ai quarti va il Real Madrid.

JUVENTUS-REAL MADRID 1-3

JUVENTUS: Siano, Leo, Ntenda (21' st Leone), Ranocchia (14' st Chibozo), Dragusin, Gozzi (cap.), Tongya, Portanova, Petrelli, Fagioli (14' st Miretti), Sekulov (14' st Barrenechea). A. disposizione: Garofani, Riccio, Lamanna. Allenatore: Lamberto Zauli

REAL MADRID: Fuidias, Santos, Gutierrez, Ramon, Chust (cap), Blanco, Gonzalez (45' st Aranda), Latasa (18' st Park), Jordi, Arribas (30' st Delgado) Morante (30' st Sintes). A disposizione: Lopez Andugar, Carrillo, Carmona. Allenatore: Raul Gonzalez Blanco 

ARBITRO: Halil Umut Meler (TUR)

RETI: 2' pt Tongya (J), 30' pt Arribas (R), 32' pt Gonzalez (R), 13' st Latasa (R)

NOTE: Ammoniti: 4' pt Latasa (R), 9' pt Leo (J), 30' pt Gozzi (J), 18' st Gonzalez (R), 36' st Chust (R), 37' st Tongya (J), 38' st Blanco (R)
Espulso: 11' pt Jordi (R)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata nei Gironi A, B e C

  • Il Piacenza si sgretola subito davanti al Grosseto. Biancorossi sconfitti 0-2 nello scontro salvezza

  • Piacenza - Le pagelle: attacco non pervenuto, gli "under" steccano tutti tranne Vettorel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento