rotate-mobile
Calcio giovanile

A uno Juniores dell'Alsenese dieci giornate di squalifica per espressioni di stampo razzista

Nella stessa categoria altri cinque giocatori fermati per tre giornate a causa di comportamento violento nei confronti di un avversario

Non è un avvio di stagione tranquillo per le formazioni piacentine impegnate nei campionati giovanili. Dopo la sospensione di Valdarda-Caorso Allievi perché, a causa di cinque espulsioni, la gara non poteva proseguire con il numero minimo di giocatori in campo, questa settimana nel mirino del Giudice sportivo è finita la categoria Juniores.

Iniziamo dalla squalifica per dieci gare effettive che ha colpito un tesserato dell’Alsenese reo “di aver proferito espressioni offensive e denigratorie di stampo razzista nei confronti di un calciatore avversario”, stando a quanto recita il comunicato ufficiale.

Non è finita, perché a causa di “comportamento violento nei confronti di un calciatore avversario” sono stati fermati per tre giornate ben cinque giocatori appartenenti tutti a formazioni differenti: Cadeo, San Corrado, Rivergaro, San Rocco e San Lorenzo Monticelli.

Da segnalare anche che agli Allievi provinciali del San Filippo Neri è stata inflitta la sconfitta a tavolino 0-3 nella gara disputata il 24 settembre contro il Fontana Audax a cui aggiungere un punto di penalizzazione a causa dell’utilizzo di un giocatore svincolato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A uno Juniores dell'Alsenese dieci giornate di squalifica per espressioni di stampo razzista

SportPiacenza è in caricamento