rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Calcio giovanile

Sputano sulla porta dell'arbitro che sospende la gara: per il Giudice sportivo la decisione è errata, la partita si rigiocherà

Succede nel campionato regionale Under 16 con le squadre di Atletico Montagna e Don Monari in campo

Sputano contro la porta del direttore di gara che sospende la partita, ma il Giudice sportivo ribalta la decisione e l'incontro si dovrà rigiocare. Una sentenza che non riguarda direttamente una squadra piacentina ma interessa il campionato Under 16 regionale dell’Emilia-Romagna a cui prendono parte formazioni della nostra provincia.

La sfida incriminata è Atletico Montagna-Don Monari della scorsa settimana e più precisamente del 16 ottobre: fra il primo e il secondo tempo un giocatore non identificato del Don Monari (lo si evince dalle ammende comminate alle società) colpisce con uno sputo la porta dello spogliatoio arbitrale. A questo punto il direttore di gara, probabilmente ritenendosi minacciato, non rientra in campo per la ripresa e dichiara definitivamente chiuso l’incontro.

Il Giudice sportivo ribalta la decisione spiegando che “perché le gare possano subire interruzioni conclusive nel corso del loro svolgimento, a causa di violenze o intimidazioni gravi (da parte di calciatori o tesserati, o degli spettatori), è necessario che questi abbiano posto in serio pericolo l’incolumità degli ufficiali di gara (o dei calciatori o di altri tesserati delle società partecipanti alla competizione) ed occorre, altresì, che l’arbitro non sia stato in grado di fronteggiare le turbolenze ed abbia verificato l’impossibilità di giungere alla conclusione “fisiologica” della gara, dopo aver fatto ricorso a tutti i mezzi in suo potere”.

Secondo il Giudice “Gli atti ufficiali affermano inequivocabilmente che l’arbitro non ha fronteggiato le turbolenze e non ha neppure tentato, in qualche modo, di terminare la gara. Dagli atti ufficiali, infatti, non emerge l’oggettiva impossibilità di proseguire l’incontro e, quindi, il provvedimento di sospensione (atto estremo ed eccezionale) non andava adottato”.

La gara verrà quindi ripetuta, con Atletico Montagna e Don Monari di nuovo in campo e la speranza, al di là della decisione definitiva, che atti simili non si ripetano specialmente in campionati giovanili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sputano sulla porta dell'arbitro che sospende la gara: per il Giudice sportivo la decisione è errata, la partita si rigiocherà

SportPiacenza è in caricamento