menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Shootout prima delle partite e genitori in campo con i bambini: le novità regolamentari per Esordienti, Pulcini e Primi calci

Tutti i cambiamenti presentati alla riunione con le società. Si allarga anche ai più piccoli la norma che prevede l'impossibilità per il portiere di prendere la palla con le mani sul retropassaggio

Genitori che accompagnano in campo i bambini e shootout (i rigori in movimento) per Pulcini ed Esordienti all’inizio di ogni tempo di gara. Sono due delle novità proposte dalla Figc per la stagione delle giovanili non agonistiche che inizierà ufficialmente il 30 settembre.

«Nell’ultimo comunicato - ha esordito il delegato provinciale Luigi Pelò durante la riunione organizzata con tutte le società nel Salone del Coni - abbiamo ufficializzato i gironi di Esordienti, Pulcini e Primi calci. Adesso arriva l’operazione più complessa, la stesura dei calendari che verranno resi noti a breve. Abbiamo molte squadre iscritte e pochi campi disponibili, in alcuni paesi bisogna anche far convivere più formazioni, dunque non è semplice definire il cammino dei vari tornei».

La decisione, in questa fase autunnale, è stata quella di puntare su gironi da otto-nove squadre. «Andiamo verso la stagione peggiore, riteniamo più prudente non proporre un numero elevato di partite. In primavera le cose potranno cambiare e se ne vedremo la necessità presenteremo anche raggruppamenti da dieci-dodici formazioni».

Sembra però un po’ troppo riduttivo, come segnalato nel corso della riunione, la decisione presa per gli Esordienti 2005, divisi in due gironi da sei e che giocheranno solo cinque gare terminando le proprie partite ai primi di novembre.

I nuovi regolamenti sono stati presentati nel dettaglio dai vertici provinciali e regionali; presenti alla serata, oltre a Pelò, il consigliere regionale Mario Montermini Bolla, il responsabile dell’attività agonistica del settore giovanile e di base Dario Massimini e il coordinatore regionale Nicola Simonelli.

La novità più grande, peraltro già anticipata da qualche mese, è la decisione di far giocare a nove giocatori anche gli Esordienti del secondo anno, che fino all’ultima stagione si misuravano undici contro undici. «Personalmente - sono le parole di Massimini - lo ritengo un successo. Riducendo gli spazi i ragazzi hanno la possibilità di giocare maggiormente il pallone, devono velocizzare l’azione e di registra anche un maggior numero di contrasti e di situazioni complesse da risolvere». A riprova della strada intrapresa, Simonelli ha sottolineato che l’Italia è stata l’ultima nazione ad allinearsi ai dettami europei. «Addirittura ci sono Paesi in cui si gioca a 9 fino all’Under 15».

Decisione che però potrebbe essere modificata nel torneo primaverile, quando è ancora da capire se gli Esordienti 2005 giocheranno a 9 o torneranno alla “vecchia” formula dell’undici contro undici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento