menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa Allievi - LibertaSpes e Pallavicino: «Prenderemo provvedimenti». Si attiva anche la Questura

Domenica mattina il gravissimo episodio nella gara degli Interprovinciali. Due giocatori si prendono a pugni, dopodiché entra in campo un genitore del Pallavicino e tenta di aggredire alle spalle un ragazzo della LibertaSpes.

Sta lasciando una fortissima scia di indignazione e promette strascichi - da quanto abbiamo raccolta sta prendendo informazioni anche la Questura di Piacenza - il fattaccio accaduto domenica mattina a Mortizza, durante la gara degli Allievi Interprovinciali 2003 tra LibertaSpes e Pallavicino.

I fatti: due ragazzi a 10’ dalla fine partita innescano una litigata che si trasforma presto in rissa, il giocatore della formazione piacentina, provocato da un “buffetto”, colpisce con due pugni l’avversario e scatta il caos. I dirigenti delle due squadra riescono a riportare la calma ma, proprio quando tutto sembra destinato a spegnersi, ecco che un genitore di un calciatore del Pallavicino, entra in campo e tenta di colpire con un pugno (alle spalle) un ragazzo della LibertaSpes. Gli animi s'incendiano, il campo diventa una polveriera tanto che l’arbitro è costretto a decretare anticipatamente la fine della gara. Il ragazzo del Pallavicino è stato portato in Ospedale, nulla di grave di per fortuna.
Ieri sera Paolo Confalonieri, presidente della LibertaSpes, ha commentato amareggiato l’accaduto: «La società prenderà seri provvedimenti nei confronti del nostro calciatore che ha colpito con i pugni l’avversario» e poi ha aggiunto «è stato un episodio davvero brutto, un colpo a chi come me ama il calcio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento