rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Calcio giovanile

Via all'attività della Rappresentativa Under 14. «Siamo la nazionale di Piacenza. Gli obiettivi? Per ora non ci sbilanciamo». VIDEO

Primo allenamento al Siboni per i ragazzi selezionati dal nuovo tecnico Giovanni Alberti. «Devo fare i complimenti alle società, stanno lavorando veramente bene»

E’ partita questo pomeriggio l’avventura della Rappresentativa Provinciale Under 14: sul campo Siboni primo allenamento agli ordini del nuovo tecnico Giovanni Alberti. L’obiettivo è arrivare pronti alla fase eliminatoria del Torneo delle Province che quest’anno vede una formula leggermente modificata. Si partirà intorno a metà febbraio (le date ufficiali sono ancora da definire) con un girone che vedrà Piacenza impegnata contro Parma e Reggio Emillia in un triangolare con partite di andata e ritorno. Tre i raggruppamenti previsti in Emilia-Romagna: le prime classificate, a cui si aggiungerà la migliore seconda, si sfideranno nella Final four che assegnerà il titolo regionale.

E’ la tua prima esperienza come tecnico della Rappresentativa: cosa ti ha portato ad accettare l’offerta della Federazione?

«E’ stata un po’ di follia. Mi hanno fatto questa proposta – spiega Alberti – e ho risposto positivamente perché è un’esperienza nuova. Stare insieme ai giovani è gratificante, poi siamo la nazionale di Piacenza e questo è ancora più stimolante».

Quali sono gli obiettivi che vi siete posti all’inizio del vostro cammino?

«Sviluppare la stagione attraverso un numero di raduni considerevoli, visto che dopo il covid l’attività si era fermata e lo scorso anno si è riuscita a recuperare solo ad annata iniziata. I risultati a cui puntiamo? Per ora non ci sbilanciamo».

La formula è leggermente cambiata, non più gironi da quattro squadre ma da tre formazioni che si sfidano fra andata e ritorno. Cambia qualcosa?

«Direi di no, visioneremo e selezioneremo i ragazzi più pronti in quel momento per affrontare gli impegni che ci attendono».

Oggi primo raduno ma qualche ragazzo lo avete già visto dal vivo in campionato. Cosa state ammirando a questi livelli?

«Grazie ai miei collaboratori Fabio Gazzola e Mattia Scabini abbiamo già seguito tanti calciatori. Devo fare i complimenti alle squadre piacentine perché da quanto abbiamo visto i ragazzi sono preparati ed è un ottimo punto di partenza; stanno lavorando veramente bene».

Le prime convocazioni riguardano calciatori provenienti da molti club. Significa che anche le società un po’ meno conosciute stanno operando bene.

«Assolutamente sì. A Piacenza oltretutto molti del 2009 prendono parte al campionato Under 15 provinciale con atleti di un anno più grandi. C’è molto da visionare».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via all'attività della Rappresentativa Under 14. «Siamo la nazionale di Piacenza. Gli obiettivi? Per ora non ci sbilanciamo». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento