menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gol e assist: Fagioli grande protagonista nel 2-2 dell'Italia Under 19 con l'Olanda. «Una grande emozione». VIDEO

A Fiorenzuola il piacentino incanta di fronte a un nutrito numero di spettatori. «Un consiglio ai ragazzini? Lavorare forte a avere personalità. L'obiettivo a breve? Esordire in prima squadra con la Juventus»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un gol dopo soli cinque minuti, un assist per il temporaneo 2-1 di Elia Petrelli, un’altra occasione d’oro nel primo tempo e un passaggio smarcante nella ripresa. C’è lo zampino di Nicolò Fagioli in ogni azione importante dell’Italia Under 19, che a Fiorenzuola pareggia 2-2 con l’Olanda. Era il giocatore più atteso, per lui si sono mossi in tanti e la tribuna del Pavesi ha fatto registrare il tutto esaurito nonostante una serata piuttosto fredda, a testimonianza che anche la società rossonera padrona di casa ha fatto le cose in grande meritandosi i complimenti per l'organizzazione.

Fuori dagli spogliatoi tanti ragazzini aspettano solamente lui, lo chiamano dopo averlo incitato per tutta la gara. Fagioli esce e sotto gli occhi di Evaristo Beccalossi, uno che di numeri 10 se ne intende parecchio e attualmente lavora nello staff della Nazionale, risponde alle domande dei giornalisti.

Che emozione è stata giocare una gara simile di fronte al pubblico piacentino, dunque praticamente a casa tua?

«Sono felice e orgoglioso, il gol messo a segno dopo soli cinque minuti è stata una grandissima soddisfazione. Soprattutto sono contento del risultato contro una grande squadra come l’Olanda, che ci aveva battuto nella finale dell’Europeo; anche in quel caso avevamo pareggiato 2-2 per poi perdere ai rigori. Adesso ci attende la Svizzera lunedì e contro i prossimi avversari dobbiamo cercare di vincere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento