Questo sito contribuisce all'audience di

Dal 7 al 18 settembre la prima edizione del Memorial Massimo Speroni "Spero" a Rottofreno

Per ricordare lo storico dirigente in campo quattro squadre della categoria Giovanissimi 2005 e 2006: oltre ai padroni di casa impegnati anche Borgonovese, Codogno e Nibbiano Valtidone

Massimo Speroni, indimenticato dirigente del Rottofreno

Il Rottofreno ricorda Massimo Speroni, indimenticato dirigente della società piacentina, e lo fa organizzando un torneo riservato alla categoria Giovanissimi 2005 e 2006. Allo "Spero", storico guardalinee scomparso lo scorso marzo, è intitolato il torneo in calendario dal 7 al 18 settembre sul campo del Rottofreno: oltre alla squadra di casa parteciperanno anche Borgonovese, Codogno e Nibbiano Valtidone. La formula è quella del girone all’italiana con successive finali per il terzo e per il primo posto. Si parte sabato 7 settembre alle 20 con Rottofreno-Borgonovese, mentre alle 21 si sfideranno Codogno-Nibbiano Valtidone. Martedì 10 alle 21 Rottofreno-Codogno, giovedì 12 sempre alle 21 Borgonovese-Nibbiano Valtidone, mentre sabato 14 sono previste le ultime sfide del girone, alle 20 Rottofreno-Nibbiano Valtidone e alle 21 Borgonovese-Codogno. Le finali si terranno nella giornata di mercoledì 18: alle 19 quella per il terzo posto e alle 20 la sfida per il titolo. Durante le serate funzioneranno stand gastronomici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento