menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Juniores Piacenza: Bertocchi chiuso per frasi razziste - 1

Juniores Piacenza: Bertocchi chiuso per frasi razziste - 1

Juniores Piacenza: Bertocchi chiuso per frasi razziste

Pesante sanzione del Giudice Sportivo ai danni della squadra Juniores del Piacenza Calcio, per i fatti accaduti sabato pomeriggio al campo Bertocchi durante la partita Piacenza-Montemurlo. I giovani biancorossi dovranno disputare la prossima...

Pesante sanzione del Giudice Sportivo ai danni della squadra Juniores del Piacenza Calcio, per i fatti accaduti sabato pomeriggio al campo Bertocchi durante la partita Piacenza-Montemurlo. I giovani biancorossi dovranno disputare la prossima partita a porte chiuse, alla società invece un'ammenda di 600 euro in quanto, si legge sul comunicato, "dal 25' del primo tempo fino al termine della gara, un gruppo di 6-7 persone riconducibili alla società di casa, hanno pronunciato espressioni offensive e irriguardose all'indirizzo della terna arbitrale. Comportamento reiterato anche al termine della gara, i medesimi, inoltre, durante la partita hanno intonato espressioni inneggianti alla discriminazione territoriale, razziale e religiosa". Inoltre anche il tecnico della squadra, Emanuele Reboli, è stato squalificato per tre turni per aver rivolto espressioni offensive all'indirizzo del direttore di gara.

Questa la presa di posizione della società biancorossa, resa nota in un comunicato ufficiale
Con dispiacere ho appreso che abbiamo subito l’ennesima sanzione per espressioni inneggianti alla discriminazione territoriale e razziale, ad opera di alcune isolate persone che durante il corso della partita della nostra Juniores Nazionale hanno creato un danno alla nostra società, ben maggiore del solo danno economico.
Quello che è accaduto non ci piace e ne prendiamo le distanze.
Il progetto del Piacenza Calcio è un percorso che abbiamo sposato tutti insieme con passione, entusiasmo, dedizione e sacrificio, prima di tutto per ricreare una società che possa avere basi per un futuro da poter scrivere insieme anno dopo anno, per creare un ambiente sano e propositivo e per conquistare con il nostro Piace le soddisfazioni che meritiamo.
Il progetto ha diversi pilastri che giorno per giorno stiamo costruendo insieme, nonostante la situazione economica avversa. Non siamo incentrati solo sulla prima squadra, ma investiamo sul settore giovanile, sui nostri ragazzi, nell’interculturalità; sosteniamo tante splendide associazioni che si spendono nel sociale, perché con esse condividiamo l’attenzione e la sensibilità che una società importante come il Piacenza Calcio (e i suoi tifosi) hanno dei valori, della propria comunità, del proprio territorio.
Episodi come quelli accaduti, fanno male a tutti noi che amiamo il Piace e al Piacenza Calcio stesso. L’attenzione della società sarà da oggi ancora più elevata affinchè episodi del genere non vengano perseverati, appellandoci al sostegno di tutti i nostri splendidi tifosi, delle istituzioni e della comunità.

Quello che è accaduto non ci piace, come so non piacere a tutti di voi: è proprio del vostro sostegno che chiederò sempre aiuto perché solo tutti insieme possiamo costruire un Piacenza Calcio ricco di valori, entusiasmo e quindi orgoglio di appartenervi.
Il presidente

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento