rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Calcio giovanile

L'appello di Gardella: «Aiutiamo gli arbitri, stop a episodi spiacevoli»

Il delegato provinciale della Figc chiede una mano a tutto il mondo calcistico piacentino dopo la squalifica di 9 mesi a un tecnico della Juniores per offese razziste a un direttore di gara

Angelo Gardella, delegato provinciale della Figc, utilizza il comunicato ufficiale della federazione per intervenire sulla vicenda degli insulti razzisti che sono costati 9 mesi di squalifica a un tecnico del San Corrado juniores. Senza mai citare l’episodio il numero uno del calcio piacentino fa nuovamente appello ai diretti interessati, dalle società agli allenatori passando per dirigenti e calciatori, chiedendo un comportamento corretto che è fondamentale “non solo per lo svolgimento dell’attività agonistica, ma anche per l’educazione della comunità”.

L’intervento di Gardella

“In occasione dell'incontro inaugurale della stagione sportiva con tutte le società, alla presenza anche del Presidente Regionale, avevo, in modo molto chiaro, chiesto di aiutare gli arbitri, in particolare quelli più giovani e ancora di più quelli stranieri che, tra l'altro, costituiscono un supporto fondamentale per la categoria. Purtroppo devo riscontrare che questo appello è, in alcuni casi, rimasto inascoltato. In particolare si è verificato un episodio particolarmente spiacevole che danneggia tutto il movimento nel suo complesso. Vi chiedo nuovamente un aiuto che non solo è imprescindibile per il normale svolgimento di tutta l'attività agonistica ma è supporto necessario per l'educazione di una comunità. Oltre alla mia personale gratitudine (che è ben poca cosa) avrete reso un servizio prezioso alle giovani generazioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello di Gardella: «Aiutiamo gli arbitri, stop a episodi spiacevoli»

SportPiacenza è in caricamento