rotate-mobile
Calcio giovanile

Fiorenzuola - Turrini, Lucci e Baldrighi: «Fieri dei nostri ragazzi e di dove sono arrivati»

Primavera 4 - Tecnico, direttore della Academy e società in coro: «E' chiaro che dispiace perdere ai rigori, ma questo non toglie nulla al grande risultato ottenuto da questa squadra. Peccato solo per le condizioni del campo, una finale meriterebbe un terreno migliore per giocare»

C’è soddisfazione in casa Fiorenzuola, nonostante la sconfitta. Ovviamente di ufficiale non c’è nulla e non se ne parla nemmeno, tuttavia i rossoneri potrebbero anche essere ripescati in Primavera 3 sebbene la finale sia stata vinta dalla Turris ai rigori. C’è soddisfazione perché l’aver raggiunto questo traguardo è un “risultatone” di prestigio ma, come dice il tecnico Turrini: «Avessi perso 4 o 5 a zero non direi nulla, se non che gli avversari erano più forti, perdere così ai calci di rigore lascia comunque l’amaro in bocca perché abbiamo fatto la nostra partita alla pari».
Il tecnico dei rossoneri è in fondo contento: «Faccio una premessa, il vento forte c’era per noi e per loro, ha influito senz’altro ma non possiamo dire molto. Sinceramente mi sento di dire che una finale di Primavera 4 non si può giocare su un terreno così accidentato, brutto, sconnesso. Noi siamo abituati a giocare palla a terra, come lo sono anche i nostri avversari, quindi poteva uscirne una partita ancora più bella di quella che è stata. Detto questo, sono contento e orgoglioso dei miei ragazzi - prosegue Turrini - addirittura fiero di averli allenati e di come sono arrivati fino a questa finale. Nella prima mezzora abbiamo concesso qualche errore di troppo in fase di costruzione ma, come ho detto prima, noi siamo abituati così e quindi ci può stare».

Decisamente contento anche il direttore dell’Academy, Mino Lucci. «Già prima di iniziare eravamo consapevoli di aver fatto qualcosa di grande dopodiché, non lo nego, perdere ai rigori lascia l’amaro in bocca. I ragazzi hanno giocato alla pari contro una formazione forte come la Turris, siamo anche stati penalizzati da certe condizioni, soprattutto dal vento e dal campo. Tutto questo però lascia il tempo che trova, in fondo la Turris è stata più fredda di noi dagli undici metri, detto ciò questo non toglie nulla alla bellissima stagione che abbiamo fatto. La partita? Si è visto qualche giocatore interessante e forte da ambo le parti».

Solo felicità, infine, da parte della proprietà. Luca Baldrighi commenta così: «Faccio i miei complimenti ai ragazzi, a Turrini e a Mino Lucci. Il risultato non è mai stato una nostra ambizione, poi è chiaro che arrivare fino in finale è bello soprattutto per i nostri giovani che hanno una bella vetrina. Sono fiero e contento del fantastico lavoro svolto dal nostro settore giovanile e quindi non posso che fare i complimenti a tutti. I rigori lo sappiamo, in fondo sono una lotteria».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola - Turrini, Lucci e Baldrighi: «Fieri dei nostri ragazzi e di dove sono arrivati»

SportPiacenza è in caricamento