menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La festa dell'Italia che approda in semifinale

La festa dell'Italia che approda in semifinale

Con le magie di Fagioli l'Italia vola in semifinale nell'Europeo Under 17

Nella sfida dei quarti con la Svezia è decisiva una rete di Vergani dopo 4', ma il trequartista piacentino dà spettacolo e sfiora il raddoppio. Giovedì tocca al Belgio

Un lampo di Edoardo Vergani illumina Rotherham, spegne le speranze svedesi di passare il turno e regala all'Italia le semifinali dell'Europeo Under 17 grazie all'1-0 ottenuto con un gol realizzato dopo appena 4’ di gioco dall’attaccante interista che sigla la sua terza rete in questa rassegna continentale. Gli azzurrini reggono l’urto svedese per il resto del match con Alessandro Russo che cala la saracinesca sul rigore battuto da Hammar a tre minuti dal termine della prima frazione di gioco, creando le migliori occasioni per il raddoppio. Giovedì l’Italia affronterà nelle semifinali il Belgio (che ha battuto la Spagna campione in carica per 2-1) e purtroppo Alessio Riccardi, per somma di ammonizioni, salterà il match.

Nunziata schiera la squadra uscita vincente dall’incontro con Israele, salvo il rientrante Fagioli che l’aveva saltata per doppia ammonizione e riprende il suo ruolo naturale di trequartista davanti alla linea di centrocampo formata da Gyabuaa a destra, Leone playmaker e Greco a sinistra; in attacco confermati Riccardi e Vergani e riproposta la linea difensiva con Barazzetta, centrali Armini e Gozzi Iweru, Brogni laterale sinistro.
L’Italia aggredisce e dopo 4’ Greco sulla sinistra salta il suo avversario e mette al centro una palla per Vergani che stoppa la sfera, si gira su se stesso e col sinistro mette imparabilmente all’incrocio per il vantaggio azzurro. Gli svedesi reagiscono spostando il baricentro del gioco in avanti e il loro pressing è asfissiante ma poco produttivo. Gli azzurrini non si intimoriscono e le loro ripartenze sono punture di vespa: Gyabuaa è infaticabile e si propone al 27’ con un tiro dalla distanza alto sulla traversa. Al 33’ Fagioli verticalizza in area per Gyabuaa che in corsa riesce a colpire la palla ma è troppo a ridosso del portiere che devia. Al 37’ arriva il penalty per la Svezia: Armini ferma fallosamente in area Nygren e dagli 11 metri è Hammar ad incaricarsi del tiro ma ha davanti a lui un gigantesco Alessandro Russo che si distende sulla destra e para. L’ultima occasione la manca Fagioli che è liberato da Riccardi all’interno dell’area ma il suo tiro vola alto sulla traversa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento