menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La premiazione di Elia Visconti da parte dei responsabili dell'Inter club

La premiazione di Elia Visconti da parte dei responsabili dell'Inter club

Visconti e la speranza di un futuro radioso: «Penso in grande, vorrei meritarmi la Serie A»

Il piacentino, che con la Primavera quest'anno ha vinto tutto, premiato dall'Inter club il Biscione. «Rafinha il più simpatico, in nerazzurro sono cresciuto tanto sotto l'aspetto mentale»

Bermuda e maglietta sponsorizzata, occhiali che lo fanno sembrare un normale studente (ha appena concluso il quarto anno di Ragioneria), il papà a fianco che lo accompagna e lo controlla. Elia Visconti arriva al Bar Bacco e Tabacco di Vigolzone da protagonista dell’Aperitivo nerazzurro organizzato dall’Inter club il Biscione. Gli organizzatori hanno preparato una targa da consegnargli e soprattutto lo aspettano per stappare lo spumante. Perché al termine di una stagione intensissima c’è molto da festeggiare: vittoria dello Scudetto, del Torneo di Viareggio e della Supercoppa, in un Triplete della categoria Primavera che ha confermato il settore giovanile dell’Inter ai vertici in campo italiano.

Tanti successi a livello di squadra, ma dal punto di vista personale che annata è stata per te?

«Complessivamente pensavo di poter giocare un po’ di più, ma è anche vero che ero sotto età per la Primavera e avere vinto così tanto aiuta a crescere. La differenza di categoria rispetto all’anno scorso? Certamente si è fatta sentire, soprattutto in allenamento».

Se dovessi fare il nome di un tuo compagno su cui scommettere per un futuro radioso?

«Bettella. Ha personalità e grandi capacità, oltre a tutte le doti di un difensore moderno. I risultati gli stanno dando ragione e spero proprio che possa confermarsi anche nei prossimi anni».

E se invece dovessi indicare un unico aspetto su cui ti sta migliorando l’esperienza con la maglia dell’Inter?

«Senza dubbio la mentalità. Bisogna essere sempre concentrati, tutti i giorni, ad ogni allenamento. Non appena indossi le scarpe da calcio devi essere pronto a dare il massimo. Non è semplice, ma i risultati si vedono».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento