Questo sito contribuisce all'audience di

C'è tensione fra giocatori, tifosi e arbitri? Al Centro Federale i calciatori faranno anche i direttori di gara

Da lunedì 4 novembre parte un innovativo progetto sperimentale che coinvolgerà i giovani atleti in collaborazione con la sezione arbitri di Piacenza. Il responsabile Garilli: «Un passo in avanti in ambito educativo»

Il clima fra giocatori, tecnici, dirigenti, spettatori e arbitri non è dei migliori? Ci prova il Centro Federale Territoriale a rasserenare gli animi avviando un progetto sperimentale che prenderà il via lunedì 4 novembre a Podenzano. A metà settimana è esploso il caso della mamma che ha insultato il direttore di gara donna (e minorenne) durante Corte Calcio-Arsenal della categoria Giovanissimi, ma in realtà il problema è ben più ampio e radicato. «Seguendo le partite dei campionati giovanili, soprattutto Under 14 e Under 15 – spiega Marco Garilli, responsabile tecnico del Centro Federale Territoriale di Piacenza – abbiamo notato che il clima tra i vari soggetti in campo ultimamente è sopra le righe. Troppo frequentemente notiamo una grande tensione sul terreno di gioco, che rispecchia quanto succede fra il pubblico, con i genitori in primo piano».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo i responsabili del Cft, in collaborazione con l’Associazione Arbitri di Piacenza, hanno pensato di avviare un’attività che si pone un duplice obiettivo. Innanzitutto hanno invitato i giovani direttori di gara agli allenamenti che ogni lunedì sostengono a Podenzano alcuni dei più promettenti calciatori piacentini Under 13 e Under 14, per consentire una formazione sul campo durante le sedute di calciatori e calciatrici. «Ma non ci limiteremo a questo. Vogliamo far gestire direttamente ai nostri ragazzi – prosegue Garilli – sotto la supervisione di un delegato dell’Aia, una delle partite comprese nel nostro programma settimanale». In pratica i giocatori si trasformeranno in arbitri, provando a vivere sulla propria pelle le difficoltà di una direzione di gara. «Lo riteniamo un passo in avanti in ambito educativo, un aiuto concreto a creare un clima calcistico sereno che speriamo si possa poi trasferire la domenica su tutti i campi della nostra provincia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata nei Gironi A, B e C

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento