Martedì, 21 Settembre 2021
Calcio giovanile

A Piacenza il 20 per cento delle società ha aderito alla ripresa dei campionati

Si partirà nel week end del 22-23 maggio, la stagione andrà chiusa entro il 30 giugno. Pelò: «Tempi strettissimi, ma vogliamo far giocare i ragazzi il più possibile»

I numeri ufficiali si conosceranno solamente nella giornata di mercoledì, quando dovrebbero essere pubblicati anche i calendari, ma a oggi le società piacentine che hanno risposto positivamente alla “manifestazione di interesse” inviata dalla federazione per la ripresa dei campionati sono circa il 20 per cento delle aventi diritto. «Le cifre – spiega Luigi Pelò, delegato provinciale - sono più o meno simili per tutte le categorie agonistiche, che dipendono direttamente dal nostro Comitato». Ma non è nemmeno certo che tutti aderiscano poi ai tornei organizzati dalla federazione, definiti “a rapido svolgimento” e che si dovranno concludere obbligatoriamente entro il 30 giugno. Nella serata di lunedì è prevista una riunione con tutti i club; in base alle proposte avanzate dai dirigenti federali le società decideranno il da farsi. «I tempi sono strettissimi – precisa Pelò – e l’obiettivo è quello di far giocare i ragazzi il più possibile. Non ci sono titoli in palio, si tratta di iniziative sviluppate per consentire a tutti di tornare finalmente in campo in un appuntamento ufficiale». Fermo restando che, stando alle normative attuali, gli spogliatoi potranno essere utilizzati solamente dagli arbitri ma saranno vietati alle squadre e agli staff.

Il week end previsto per la ripresa è quello del 22-23 maggio, anche se l’intenzione è lasciare libera la giornata del 2 giugno se ci dovesse essere qualche società intenzionata a organizzare tornei. «Abbiamo visto che la voglia di giocare è tanta, anche se alcune società hanno comunque preferito, per vari motivi, non iscriversi». La speranza è che in giugno gli impianti possano aprire, anche se in percentuali ridotte, non solamente per i professionisti ma anche per i dilettanti e per il calcio giovanile. «Ce lo auguriamo fermamente, anche se in questo caso la decisione spetta unicamente al Governo, la LND può solamente prenderne atto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Piacenza il 20 per cento delle società ha aderito alla ripresa dei campionati

SportPiacenza è in caricamento