Questo sito contribuisce all'audience di

I danni causati dal Pro Piacenza continuano: bloccata la squadra femminile Under 15

Ragazze senza tesseramento, impossibile scendere in campo domenica. In aiuto arriva il Piacenza, che potrebbe avviare una stretta collaborazione con la Folgore

La squadra Under 15 che ha giocato tutto il girone di andata come Pro Piacenza

La radiazione del Pro Piacenza continua a provocare danni a ripetizione e a farne le spese sono soprattutto i più giovani, vittime assolutamente incolpevoli di un comportamento sconsiderato dei dirigenti. Questa volta a rimanere bloccata è la formazione femminile, che partecipa al campionato Under 15 regionale a cui prendono parte anche società del calibro di Bologna, Sassuolo e Parma. Domenica mattina la squadra allenata da Barbara Bocchi avrebbe dovuto disputare la seconda giornata del girone di ritorno andando a fare visita al San Paolo, ma la radiazione del sodalizio rossonero ha automaticamente liberato tutte le giocatrici che a oggi non sono più tesserate. Impossibile dunque scendere in campo, perché manca l’autorizzazione della federazione e soprattutto perché in questo modo tutte le calciatrici sono prive di qualsiasi tipo di assicurazione. La squadra dunque da qualche giorno non si sta allenando e anche le ragazze (classe 2004, 2005 e 2006) convocate dal Centro Federale Territoriale nell’attività del lunedì per questa settimana non potranno rispondere alla chiamata dei tecnici federali. Una situazione incredibile per giocatrici di 13-15 anni che vorrebbero solamente correre dietro a un pallone e divertirsi, senza pensare ai danni provocati dagli adulti e da pseudo dirigenti.

Per il momento dunque niente sport, anche se la soluzione potrebbe essere dietro l’angolo. In soccorso della formazione femminile Under 15 è infatti arrivato il Piacenza: la società biancorossa si è detta disponibile a tesserare le ragazze per consentire di proseguire l’attività. I responsabili di via Gorra sono in costante contatto con i dirigenti della federazione alla ricerca di una soluzione più rapida possibile. La speranza è che nei prossimi giorni la fase di stallo possa sbloccarsi, con la squadra che potrebbe riprendere l’attività sul campo della Folgore (realtà da tempo vicina al calcio femminile) dando vita a una stretta collaborazione con il Piacenza per cui le calciatrici sarebbero tesserate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento