Calcio Femminile

Incredibile alla Rappresentativa regionale femminile dell'Emilia-Romagna: «Non ci sono spogliatoi, venite già cambiate»

Dodici piacentine si faranno un'ora di auto per andare all'allenamento in programma a Reggio Emilia ma dovranno partire indossando gli indumenti da gioco

Gagabike-2«Venite all’allenamento della Rappresentativa già cambiate perché gli spogliatoi non si possono usare». E’ incredibile quello che succede all’allenamento della Rappresentativa femminile regionale dell’Emilia-Romagna, che unisce i migliori prospetti in rosa del nostro territorio impegnati nei campionati di Eccellenza. Una formazione di livello in campo nazionale, se è vero che lo scorso anno al Torneo delle Regioni la squadra emiliano-romagnola ha chiuso al secondo posto fra tutte le selezioni italiane, battuta solamente in finale dalla Lombardia.

Bene, uno dei primi allenamenti per la composizione della nuova squadra si terrà mercoledì 25 ottobre alle 19.30 a Cavazzoli, in provincia di Reggio Emilia, sul campo in sintetico Campioli. Ma le 36 convocate dal tecnico Maurizio Gieri hanno una sgradita sorpresa già dalla convocazione: nel comunicato ufficiale della Figc Emilia-Romagna arriva una nota ben evidenziata: “Cortesemente le atlete devono arrivare al campo indossando già gli indumenti di gioco causa indisponibilità degli spogliatoi fino alle 21”. Significa che le dodici ragazze provenienti da Piacenza (ma insieme a loro anche le compagne di Parma e Reggio, pur con un tragitto minore) si devono fare un’ora di auto con pantaloncini, tuta, maglietta e se la temperatura lo consiglia anche k-way scendendo dalla macchina già cambiate e pronte per la seduta. Con la speranza che chi è alla guida non indossi fin dalla partenza le scarpe con i tacchetti.

La domanda è molto semplice: non si poteva trovare un altro terreno di gioco disponibile per far allenare le ragazze? Possibile che da Piacenza a Reggio Emilia non ci fosse una sola struttura in grado di garantire l’utilizzo degli spogliatoi fin dall’arrivo delle calciatrici? O al limite non era meglio spostare l’allenamento al martedì o al giovedì, visto che già altre Rappresentative giovanili si ritrovano in altri giorni per i loro allenamenti?

Invece sembrerà di essere tornati indietro nel tempo, agli anni ’70 quando gruppi di atleti scendevano dalle macchine già in divisa pronti a catapultarsi in campo per la partita. L’unica differenza è che mercoledì, se il meteo non dovesse essere clemente, le ragazze a fine seduta potranno fare la doccia. Sempre che nel frattempo gli spogliatoi si siano liberati.

Del gruppo delle convocate fanno parte le piacentine Veronica Bottini, Ruby Appiagyei Danka, Francesca Fulgoni, Alessia Pagani, Francesca Pagani, Alessia Rescalli (Piacenza calcio femminile), Elena Gallo, Heba Goundali, Anna Mainardi (Biancorosse Piacenza) oltre a Giorgia Ferrari, in forza all’Original Celtic Bhoys e a Marta Baccanti e Giulia Grazio della Reggiana. Insieme a loro si alleneranno Giada Casino, Angelica Gallatini, Emanuela Linzalata, Naike Naummi, Anna Sbuttoni, Giulia Scaffardi, Giulia Soncini, Anna Tolentino, Chiara Zolesi (Fraore), Chiara Cavandoli, Marilyn Giunta, Nicole Prandi, Cristina Mosca, Greta Rubaltelli, Alessandra Sacchi (Original Celtic Bhoys), Camilla Benozzo, Marika Imen Bonomo, Giulia Fontanesi, Alessandra La Caiata, Alessandra Martinelli, Nataly Massa, Cristina Miani, Nicole Pizzera e Matilde Ravanetti (Reggiana 1919).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incredibile alla Rappresentativa regionale femminile dell'Emilia-Romagna: «Non ci sono spogliatoi, venite già cambiate»
SportPiacenza è in caricamento