menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianpiero Piovani durante una "Partita del cuore" giocata a Piacenza

Gianpiero Piovani durante una "Partita del cuore" giocata a Piacenza

Piovani: «Questo Brescia assomiglia al mio Piacenza: affamato e con voglia di dimostrare le proprie capacità»

Il tecnico delle Leonesse sta facendo molto bene alla prima esperienza nel calcio femminile e ricorda i suoi trascorsi in biancorosso: «Un gruppo speciale»

E quelli più difficili?
«Personalmente le ragazze non mi hanno mai davvero deluso. Nella sconfitta, seppur pesante, con la Juventus in casa, abbiamo tenuto testa per 20 minuti e poi la squadra si è disunita a causa di alcuni episodi, ma abbiamo reagito bene con Mozzanica e Roma. Forse potevamo fare meglio nell’andata degli ottavi di Champions a Lumezzane contro il Montpellier. Avessimo vinto o pareggiato non credo che sarebbe andata così male al ritorno in Francia».

Lei parla spesso di forza del gruppo, il suo Brescia le ricorda qualche esperienza vissuta da calciatore?
«Da calciatore ho cercato di assorbire tanto dai tecnici che ho avuto: mi hanno insegnato tantissimo Cagni, Sacchi, Ranieri e Jaconi, che per altro aveva una formazione da psicologo. Grazie a loro sono riuscito a capire che l’unità di intenti e sul piano umano fa davvero la differenza. Le ragazze del Brescia mi ricordano tanto la determinazione che aveva il mio Piacenza, affamato, con tanta voglia di dimostrare agli altri le proprie capacità. L’alchimia di squadra, al Brescia Calcio Femminile, è un cocktail perfetto che nasce dalle qualità della rosa e dello staff tecnico e dirigenziale, un gruppo davvero speciale».

Propositi per il 2018?
«Ricominceremo a lavorare a tremila all’ora perché il 2018 è ricco di obiettivi per cui siamo in piena corsa e in cui crediamo. C’è tanta voglia e sono fiducioso, vedo nel gruppo tanta abnegazione, specie dalle ragazze più giovani e da quelle che giocano meno. Le “anziane” riescono a dare il meglio anche grazie a loro, perché vedono concentrazione da parte di tutti e capiscono che il loro esempio viene seguito. Ci tengo a rivolgere i miei migliori auguri a tutti i tifosi e ai simpatizzanti del Brescia Calcio Femminile. Loro sono splendidi, la nostra linfa. Non vediamo l’ora di buttarci a capofitto con loro nei prossimi impegni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento