Questo sito contribuisce all'audience di

Sgorbati e Rizzo: «Non possiamo nasconderci, le Biancorosse Piacenza puntano molto in alto». VIDEO

Il tecnico e il capitano della formazione femminile impegnata in Eccellenza definiscono gli obiettivi. «Avversarie toste, ma il nostro mercato è stato importante»

Il gruppo delle Biancorosse Piacenza pronto per uno dei primi allenamenti

“Vietato nascondersi” è la parola d’ordine delle Biancorosse Piacenza che da qualche giorno hanno ripreso la preparazione in vista della nuova avventura in campionato. Una campagna acquisti di livello ha inserito la formazione della presidente Cristina Zoccheddu fra le favorite del torneo di Eccellenza; si alza l’asticella, aumentano le aspettative e tutti ne sono consapevoli, ad iniziare dal tecnico Alberto “Batman” Sgorbati e dal capitano Veronica Rizzo.

«Il presidente – spiega l'allenatore, alla sua seconda stagione sulla panchina delle Biancorosse Piacenza – ha messo a disposizione una rosa di livello, inserendo sei giocatori importanti. Rispetto all’anno scorso avremo maggiori responsabilità in tema di risultati, ma questo ci fa piacere. Adesso però abbiamo una rosa vasta, composta da 26 ragazze, magari alla fine della stagione non tutte saranno contentissime».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già nell’ultima annata stavate facendo molto bene prima dello stop causato dal coronavirus.

«Con la squadra che è salita di categoria non avevamo perso in campionato ed eravamo anche riusciti a vincere in Coppa. Però quest’anno dovremo fare i conti con le formazioni retrocesse, fra cui il Parma, e altre avversarie già lo scorso anno molto competitive come l’Osteria Grande e l’Aurora Cesena con cui avremmo dovuto disputare la finale di Coppa Emilia».

Ci sono tue giocatrici che dicono: partiamo per vincere il campionato. Tu da uomo di campo non ti sei sbilanciato così tanto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Come si dice in Sudamerica: uno che apre l’ombrello ci vuole. Però non ci nascondiamo, puntiamo in alto. C’è l’obbligo morale e pratico di provare a vincere. L’unico peccato è che probabilmente con il format di quest’anno ci sarà solo un posto utile per la promozione e verranno eliminati i play off. Non si potrà sbagliare, ma se il livello del campionato si fosse ulteriormente alzato è un problema anche per gli altri, non solo per noi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata nei Gironi A, B e C

  • Il Piacenza si sgretola subito davanti al Grosseto. Biancorossi sconfitti 0-2 nello scontro salvezza

  • Piacenza - Le pagelle: attacco non pervenuto, gli "under" steccano tutti tranne Vettorel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento