Questo sito contribuisce all'audience di

Il punto sulla Lega Nazionale Calcio Amatoriale, e il CAI sbarca anche a Parma

Intervista a Antonio Erario, Project Manager di LNCA, che ci ha spiegato i punti di forza e le particolarità della Lega

Oggi entriamo direttamente nella Lega Amatoriale più importante a livello nazionale che comprende anche i Campionati organizzati dal CAI (Calcio Amatoriale Italiano) e i tornei targati della Gazzetta Football League che ancora una volta torneranno a Piacenza: stiamo parlando di LNCA - Lega Nazionale Calcio Amatoriale.
Abbiamo incontrato Antonio Erario, Project Manager di LNCA che ci ha spiegato i punti di forza e le particolarità della Lega.

Antonio: innanzitutto parlaci un po' di LNCA, della storia, dei servizi e dei numeri che la contraddistinguono.
LNCA è diventata un punto di riferimento per tutti i campionati di calcio a 5, calcio a 7 (anche 6 e 8) e calcio a 11 amatoriali sparsi nella nostra penisola. LNCA vuole fornire a tutti gli organizzatori che aderiranno gli strumenti per gestire in modo professionale, creativo e premiante il proprio torneo. La nostra idea nasce  soprattutto dalla volontà di permettere la realizzazione del grande sogno sportivo del PLAYER AMATORIALE ossia diventare CAMPIONE D’ITALIA.
Sono il Project Manager della Lega Nazionale Calcio Amatoriale Italia e da tre anni abbiamo delle collaborazioni sul territorio Nazionale con 70 Organizzatori/Proprietari di impianti sportivi che hanno sposato il nostro progetto.

LNCA sale ogni anno alla ribalta con una programmazione ricchissima: Gazzetta Football League, F5WC e Finali Nazionali. Com'è andata quest'anno e ci saranno novità per la prossima stagione?

L’ultima stagione è stata a dir poco esaltante. A partire dalla Gazzetta Football League che ha coinvolto oltre 10.000 giocatori e circa 100 campionati su tutto il territorio nazionale. Stiamo già partendo con la campagna promozionale della prossima stagione per la quale il CAI avrà la licenza esclusiva di organizzazione per le tappe di Piacenza, Lodi e Parma. Il Mondiale di Calcio a 5 ha regalato alla rappresentativa italiana una finale da sogno in quel di Pechino. Le Finali Nazionali (oggi Scudetto) di Cesena si sono confermate la kermesse che ogni anno richiama il 90% dei nostri organizzatori e che ci ha permesso di proporre Calcio a 5/7/11 di altissimo livello sotto tutti i punti di vista.

LNCA riveste un rapporto strettissimo con Sportland e IFE (International Football Events): quali grandi opportunità possiamo cogliere per i calciatori amatoriali e per le società sportive?

La realtà di Sportland rappresenta un punto di riferimento in Italia con cui confrontarsi e dare sviluppo al mondo del calcio amatoriale, essendo i primi player in Italia per esperienza e qualità organizzativa. Con IFE abbiamo raggiunto un accordo che ritengo molto interessante poiché ci permette di offrire opportunità di altissimo valore alle nostre squadre grazie alle vacanze sportive in location strepitose come Barcellona, Amsterdam, Ibiza e Monaco di Baviera.

Infine due parole sul CAI: l'anno prossimo sbarcherà anche a Parma…
Il CAI ormai non è più una sorpresa ma una certezza. Nella città di Piacenza rappresentano la prima organizzazioni per numeri e progettualità. La loro espansione su Parma non può che essere una fisiologica conseguenza che ci permetterà di poter contare su due città così importanti di una realtà solida ed in costante crescita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento