Questo sito contribuisce all'audience di

Ecco il Torneo Libertas 2018: doppio arbitro, ingresso gratuito nelle fasi eliminatorie e obiettivo 16 squadre. VIDEO

Illustrata l'edizione che animerà le serate degli appassionati piacentini di calcio dall'11 giugno all'11 luglio. Il Cai partner organizzativo, Cosepi e Macron store sponsor tecnici con Sportpiacenza media partner

Da sinistra: Pierluigi Quaranta, Aldin Macak, Claudio Salvini, Paolo Confalonieri e Guido Sozzi

Si parte l’11 giugno con la finale prevista esattamente un mese dopo, mercoledì 11 luglio. E il nuovo Torneo Libertas festeggia l’edizione numero 46 con una serie di novità. La manifestazione estiva più prestigiosa del panorama calcistico piacentino si rifà il trucco e pur rimanendo nel solco della tradizione si rinnova presentando il doppio arbitro, l’ingresso gratuito degli spettatori per tutte le fasi eliminatorie, l’espulsione a tempo di 3 minuti, i cambi volanti stile basket e la premiazione del miglior giocatore di ogni singola serata.

Entrano anche alcuni nuovi partner: il Cai gestirà tutto l’aspetto organizzativo, Cosepi e Macron Store saranno gli sponsor tecnici mentre Sportpiacenza ricoprirà il ruolo di media partner.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’edizione 2018 è stata illustrata ieri nella sede della Cosepi, rappresentata da Claudio Salvini, alla presenza di Paolo Confalonieri, presidente della LibertaSpes, del vice Guido Sozzi, di Aldin Macak, referente arbitrale del Cai e dal collaboratore del Calcio Amatoriale Italiano Pierluigi Quaranta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vogliamo che il torneo - ha spiegato Confalonieri - torni nel cuore degli appassionati piacentini. Stiamo parlando di un’iniziativa radicata sul territorio, che si gioca su un campo ormai vetusto come il Calamari ma nel centro calcistico della città. Una manifestazione che va oltre l’aspetto agonistico, visto che ormai da anni il Libertas è occasione di ritrovo per gli addetti ai lavori che danno vita al calciomercato dilettantistico e anche per chi vuole mangiare bene senza allontanarsi da Piacenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il sequestro del padre, la vita da imprenditore e il progetto Piacenza. Roberto Pighi si racconta: «La pandemia mi ha cambiato»

  • Piacenza - Ecco Vincenzo Manzo: «Lavoriamo con fame e determinazione, i risultati arriveranno»

  • Calciomercato - Piacenza: occhi sull'attaccante Francesco Maio e sul centrocampista Alberto Acquadro

  • Piacenza - Marco Polenghi: «Costruiamo il futuro partendo dai giovani». Ufficiale: Lemma allenerà la Berretti

  • Sport di contatto: Bonaccini scarica la responsabilità sull'assessore Donini. «Aspetto il via libera dalla mia sanità»

  • Calciomercato Dilettanti - Cossetti rinnova con la CastellanaFontana. Vigolzone: arriva Nicola Spelta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento