Questo sito contribuisce all'audience di

La più antica lega di Fantacalcio a Piacenza: in otto si danno battaglia da 22 anni

L'esordio nella stagione 1994-1995, da allora mai uno stop. L'affare migliore? Batistuta acquistato a 1. Il peggiore? Brambilla del Torino a 80

Foto di gruppo per i partecipanti alla Lega della discordia

Quando loro si sedevano al tavolo per la prima edizione dell’asta in cui si contendevano i migliori giocatori della Serie A, Gianluigi Donarumma non era ancora nato, la Fiorentina era una neopromossa e per la prima volta in campionato la vittoria valeva tre punti e non più due. La formazione del vincitore è un tuffo al cuore per i nostalgici: Toldo, Panucci, Maldini, Cruz, Baresi, Ruotolo, Gascoigne, Fuser, Gullit, Casiraghi, Asprilla. Era la stagione 1994-1995 e per la prima volta a Piacenza nasceva la “Lega della discordia”: sei appassionati (oggi saliti a otto) che probabilmente rappresentano la lega del fantacalcio più longeva della nostra provincia. Da 22 anni ininterrotti a inizio stagione si chiudono in un bunker per quattro ore: «Due per l’asta, le restanti normalmente per mangiare» confessano, e si contendono i calciatori più interessanti della massima serie. I protagonisti sono il presidente Oreste Lusardi e poi Pierangelo Boiardi, Stefano Lusardi, Filippo Riva, Roberto Beltrametti, Cesare Maggi, Claudio Bongiorni e Mario Clementi.

«Per un certo periodo – raccontano – ci siamo anche iscritti alla Lega fantacalcio, fondata da un gruppo di avvocati milanesi. Chi vinceva il nostro torneo otteneva il diritto di partecipare alla Coppa dei Campioni insieme ai migliori delle altre leghe italiane».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Nessuna novità. Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria ripartiranno a febbraio? Il problema è la Terza

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento