menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Coach Gennaro Di Carlo

Coach Gennaro Di Carlo

Verso il derby, Di Carlo (Bakery): «Noi e l'Assigeco squadre diverse. Si sente la tensione per questa gara»

Il coach: «In tal senso quella con l’Assigeco non è una partita come le altre, ma sfide come queste sono un piacere da giocare»

L’ultima del girone di andata porta in dote il derby. Gennaro Di Carlo è subentrato alla guida della Bakery da cinque partite in cui la squadra ha vissuto sull’altalena. Ha vinto con la prima della classe e perso con l’ultima, e dopo una serie di kappaò è tornata al successo domenica scorsa con una gara tuttocuore contro Ravenna.

Di Carlo, cosa ha lasciato in dote la partita vinta con i romagnoli?

«Dopo tre sconfitte consecutive volevamo verificare, soprattutto per noi stessi, la nostra consistenza. Lo staff aveva chiesto ai ragazzi una prestazione meno estetica e più pratica e la squadra ha mostrato questo tipo di approccio alla partita. È così arrivata una vittoria importante».

Ora di fronte c’è l’Assigeco. Che derby sarà?

«L’Assigeco è il nostro opposto. Si tratta di un gruppo che cerca di arrivare ai medesimi nostri risultati con una struttura di squadra che è diametralmente opposta alla nostra. Hanno una grande energia, e tutti riconoscono loro di essere una compagine battagliera e combattiva. Quindi il loro campionato oggi viene letto come un campionato importante, di squadra ostica da affrontare e che non ha quasi mai preso imbarcate. Detto questo, credo che ciascuno cercherà di esaltare le proprie caratteristiche: alla fine poi, vedremo chi avrà ragione dell’altro».

Tra l’altro un successo contro l’Assigeco vi consentirebbe di dare una continuità ai risultati positivi.

«A questo punto dare continuità ai risultati è la cosa più importante. Io non ho dubbio alcuno sulle qualità morali, caratteriali e tecniche dei giocatori. L’energia mentale è però l’aspetto decisivo, la squadra deve essere consapevole che tutto parte dalla testa e occorre avere una maggiore continuità nell’arco della stessa partita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento