rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Basket

Verso il derby, Ceccarelli (Assigeco): «Una partita dalla posta alta, vale due punti e mezzo»

Il coach: «La spinta emozionale dovuta al successo di Treviso si è fatta sentire in modo positivo. Sono due quintetti costruiti in modo diverso, noi ci basiamo su tante colonne»

La vostra rosa, come valori, appare omogenea. Più un’orchestra che un insieme di solisti.

«Da parte nostra, la prestazione del complesso della squadra è fondamentale, lo ha dimostrato anche la vittoria di Treviso. Non abbiamo il cosiddetto “go-to guy”, ovvero l’uomo a cui affidarci completamente, contiamo invece su un sistema che si basa su tante colonne».

Si avverte una pressione particolare alla vigilia di questa partita?

«Io parlo per me. La pressione c’è prima di ogni partita, perché in Italia quando si perde è spesso colpa dell’allenatore. Mi interessa dare una soddisfazione alla società e ai nostri tifosi, ma stiamo preparando la partita come sempre, al meglio delle nostre possibilità, consapevoli che vincere il derby significherebbe incamerare due punti e girare metà anno a 12 punti, rispettando il ruolino di marcia che ci eravamo prefissati».

Incamerare due punti?

«Facciamo due punti e mezzo dai, perché potendo scegliere a società e pubblico piacerebbe vincere il derby più di un’altra partita».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il derby, Ceccarelli (Assigeco): «Una partita dalla posta alta, vale due punti e mezzo»

SportPiacenza è in caricamento