Questo sito contribuisce all'audience di

L'Assigeco difende l'imbattibilità esterna nello storico PalaLido di fronte all'Urania

Piacentini nell'impianto che oggi si chiama Allianz Cloud a caccia del quarto successo consecutivo. Gasparin: «Milano è una squadra molto talentuosa, dobbiamo essere bravi a non farli accendere»

Santiangeli in azione nella gara di domenica scorsa contro Ferrara

Appuntamento infrasettimanale per l'Assigeco Piacenza che giovedì farà visita all'Urania Milano, nello storico scenario del PalaLido oggi chiamato Allianz Cloud. La squadra guidata da coach Villa si trova appena sopra la zona calda delle classifica a quota 6 punti ma, insieme a San Severo, è probabilmente fra le neopromosse quella che ha dato le risposte più positive. A guidare il gruppo in cabina di regia c'è il grande ex di giornata Gherardo Sabatini, che si sta confermando come uno dei migliori passatori del campionato (terzo con 6.6 assist a partita), oltre che il più scaltro ladro di palloni del torneo con 3 recuperi a partita.

Andrea Benevelli arriva da fresco vincitore del campionato con la Fortitudo ed insieme ai confermati Negri e Piunti costituisce lo zoccolo duro italiano dei milanesi. Insieme a loro c'è Sebastiano Bianchi, protagonista della salvezza ai Playout con Legnano, ma soprattutto il talentuoso Matteo Montano, che viaggia a 12 punti di media con oltre il 40% da 3 punti. Sotto canestro troviamo il lungo Usa Reggie Lynch, che con quasi due stoppate a partita è il miglior intimidatore del girone, motivo per cui l'Urania è anche una delle migliori difese di queste prima giornata, con soli 74 punti subiti a partita. La ciliegina sulla torta però è senz'altro rappresentata da Nik Raivio che sta letteralmente dominando il campionato: la guardia ex Knights infatti è primo per minuti giocati (36.4), sesto per punti segnati (19.6) e primo per valutazione (26.4). Il dato sicuramente più impressionante però è il fatto che sia quinto nella classifica generale dei rimbalzi (quasi 9 a match) nonostante i suoi 193cm di altezza: bastano questi numeri a spiegare la grandezza del giocatore.

L'Assigeco è invece in cerca del quarto successo in fila per mantenere sia il secondo posto sia l'imbattibilità fuori dal PalaBanca: impresa di certo non facile vuoi per la squadra che si troverà di fronte, vuoi per l'infortunio del faro offensivo Jazz Ferguson. Ecco perché la società ha deciso di prolungare il contratto di un positivissimo Mike Hall, che farà coppia per la prima volta sotto canestro col rientrante Andy Ogide, pronto finalmente a dare il suo contributo sul campo dopo l’infortunio della prima giornata contro Mantova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento