Questo sito contribuisce all'audience di

Di Carlo in vista di Udine: «La mia Bakery deve essere più sfrontata». VIDEO

Il tecnico biancorosso alla ricerca della quadratura dopo la sconfitta con Cagliari: «In settimana ho visto delle belle facce, la squadra sta crescendo»

Gennaro Di Carlo è subentrato alla guida della Bakery a stagione in corso

Non è un momento facile dal punto di vista dei risultati in casa Bakery. La sconfitta interna contro Cagliari, con il punteggio di 74-77, ha sancito la seconda sconfitta consecutiva, bloccando i biancorossi nella tonnara (6) di squadre a quota 8 punti. Domenica alle 18 nuova trasferta in casa di Udine sesta in classifica e reduce da una sconfitta a Forlì.

«Rivedendo la partita - spiega coach Gennaro Di Carlo - mi preme sottolineare alcune cose, in primo luogo la partenza. Abbiamo iniziato forte, dando quasi l’impressione di essere in pieno controllo, la conduzione della gara però non è stata brillante, ed è andata ad annacquare un po' tutto. Nel secondo tempo poi è venuta a mancare anche l’unione che tanto ci aveva contraddistinto contro la Fortitudo, ed è arrivata la sconfitta».

Quindi il condottiero biancorosso prosegue: «Nell’ambiente è serpeggiato un po' di malumore e qualche dubbio sui giocatori, ma in realtà i problemi che stiamo affrontando sono naturali. Siamo un gruppo che deve sorpassare un momento di crisi per poi schiudersi e far lievitare questa stagione. E le problematiche riscontrate con Cagliari sono figlie della conduzione di cui parlavo prima, mista al cambio di guida tecnica registrato solamente 15 giorni fa. In settimana abbiamo riflettuto molto per far fruttare la sconfitta, e quello che ne è uscito ha fatto crescere la mia fiducia. Le facce di questi professionisti continuano a piacermi e nel giro di un paio di settimane la squadra farà dei passi avanti. Dal punto di vista tecnico-tattico ho notato altri miglioramenti, e sono convinto che Udine rappresenti una grossa chance per riscattarci. Al PalaCarnera mostreremo un volto ancora migliore, e proveremo ad invertire il trend. La squadra di Cavina ha grande potenziale, con giocatori di talento in tutti i ruoli. Simpson e Powell spiccano su tutti, però Cortese ed il pacchetto lunghi sicuramente forniscono sicurezze con la loro stazza ed esperienza. Il mio pensiero ora come ora però è sempre concentrato sulla Bakery. Voglio dare sicurezza e sfrontatezza a questa squadra, per farla esprimere al meglio sia in casa che fuori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Nessuna novità. Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria ripartiranno a febbraio? Il problema è la Terza

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Caso Suarez: indagato Paratici: «Chiese aiuto alla Ministra De Micheli»

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento