Basket

Per l'Assigeco trasferta a Treviglio in cerca di riscatto

La formazione di Salieri è reduce da un periodo non brillantissimo. Pascolo: «Dobbiamo partire da una difesa forte e più compatta»

Dopo la sconfitta casalinga contro Latina, l’Assigeco Piacenza punta a riscattarsi nella complicata trasferta di Treviglio. Le squadre si ritrovano l’una contro l’altra in due differenti stati di forma: i lombardi sembrano aver già trovato una quadra sotto il nuovo coach Finelli, mentre l’Assigeco sembra avere perso un po’ di smalto nelle recenti uscite stagionali. L’ultimo match al PalaBanca riflette perfettamente questo momento: nel primo tempo i biancorossoblu se la giocano a viso aperto, nel secondo calano d’intensità fino a perdere il controllo sotto le triple decisive di Latina. Fatali le basse percentuali dal perimetro e una difesa che sembra aver perso grinta e lucidità, segnali poco incoraggianti che si notano tra i ragazzi di coach Stefano Salieri già dalla trasferta di Milano di qualche settimana fa, come conferma il veterano Davide Pascolo:

“Contro l’Urania avevamo gestito la gara nel primo tempo, ma nel secondo non siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Lo stesso è capitato anche contro la Vanoli e a Torino. Questo lascia un po’ d’amaro in bocca, quelle sconfitte bruciano ancora di più quando arrivano momenti poco brillanti come questo. Magari con un paio di vittorie in piu avremmo giocato con più entusiasmo e avremmo fatto meglio in queste ultime uscite stagionali”.

Da poco la squadra ha riabbracciato Luca Cesana. Cosa significa per te aver ritrovato il tuo ex-capitano e come pensi che possa aiutare la squadra?

“Luca può aiutarci tanto, sia come collante sia con la sua qualità da tiratore e realizzatore. Conosciamo bene le sue caratteristiche e sarà un’ulteriore freccia che aggiungeremo alla nostra faretra”.

Nelle ultime partite sembri aver sviluppato una grande intesa con Skeens. Cosa rende il vostro gioco così complementare?

“Con Brady mi trovo molto bene. Lui stesso mi cerca molto con passaggi nello spazio, noi comunque dobbiamo lavorare ancora per affinare ulteriormente questa intesa e portarla al massimo”.

Domenica prossima cercherete il riscatto nella difficile trasferta di Treviglio, che la scorsa volta ha trionfato su di voi di un solo punto. Come cercherete di battere questo temibile avversario?

“A Treviglio affronteremo una squadra organizzata e molto esperta. Dobbiamo partire da una difesa forte e più compatta. In attacco invece dobbiamo essere più fluidi, gestendo il ritmo e muovendo tanto la palla per cercare tiri aperti. Il controllo di questi aspetti potrà fare la differenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per l'Assigeco trasferta a Treviglio in cerca di riscatto
SportPiacenza è in caricamento