rotate-mobile
Basket

La Bakery vince anche in trasferta: Montegranaro battuto 64-56

Ottimo avvio dei biancorossi, che poi subiscono il ritorno dei padroni di casa ma reggono l'urto e conquistano altri due punti in classifica

Una Bakery Piacenza corsara porta via due punti dalla “Bombonera” di Porto San Giorgio e conquista la seconda vittoria consecutiva nel proprio campionato. I biancorossi hanno condotto dal primo all’ultimo, lasciando indietro la Sutor Montegranaro che ha provato a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Per Piacenza un super parziale da 8-20 ha indirizzato la partita nel secondo periodo, e dopo la rimonta giallobù, aiutata da un blackout del palazzetto che ha interrotto la partita per 10 minuti abbondanti, la freddezza e l’esperienza hanno fatto il resto. Sugli scudi Birindelli, Bruno e De Zardo, autori delle tre doppie cifre, ma tutti i biancorossi scesi in campo hanno apportato il loro mattoncino. La Bakery Piacenza dedica questo successo a Luca Parizzi, ragazzo dell'Under 13 biancorossa vittima quest'oggi di un incidente. Il ragazzo è stato operato e ora, fortunatamente, sta bene.

La cronaca - La Bakery riconferma lo starting five già mostrato contro Chieti con Birindelli al posto di Cena, ed i soliti quattro confermatissimi: Maggio, Bruno, Artioli e De Zardo.

Polveri bagnate in avvio di partita con due minuti a reti inviolate. A rompere gli indugi ci pensa De Zardo, che riesce a sbloccare tutti i biancorossi di fronte ad una Sutor piuttosto timida. La Bakery scappa sul 2-10 prima di essere fermata dal timeout di coach Ciarpella. Panzieri e Villa scuotono i gialloblu, ed il punteggio si assesta sul 7-10. Superata la boa di metà primo periodo, la partita perde ritmo. I falli si moltiplicano (2 per Birindelli in casa Bakery) ed il punteggio con lo spettacolo crollano. Il quintetto con Cena e 4 under tiene banco, e Piacenza trova il primo riposo sul +1.

Il canestro di Tremolada, che apre il secondo periodo, è il classico fuoco di paglia per la Sutor. La formazione di Ciarpella trova immediatamente il punto d’arresto contro una Piacenza che innesta le marce alte. Pedroni e Bruno stracciano la retina per il massimo vantaggio sul +9 (parziale di 2-10 biancorosso), ma è capitan Maggio a dare la spallata decisiva per la prima doppia cifra di leadership sul 22-34. Montegranaro è frastornata, ed il 25% dal campo del primo tempo riassume bene lo stato confusionale dei padroni di casa. I biancorossi vanno al riposo lungo sul +13 nonostante l’8/16 dalla linea della carità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery vince anche in trasferta: Montegranaro battuto 64-56

SportPiacenza è in caricamento